it en
Change your language here!

Come Trattare/Prevenire la Gengivite nei Cani e nei Gatti

Se per caso sei preoccupato per la salute dentale e gengivale del tuo animale domestico, il dott. Jan Bellows, veterinario specializzato nelle cure dentali, sostiene sul suo sito (www.dentalvet.com) che qualche forma di malattia parodontale colpisce oltre l'85% di cani e gatti sopra l'età di quattro anni.

Il veterinario aggiunge:“Nonostante sia passato un decennio di elevata consapevolezza sull'importanza della cura dentale da parte del veterinario e dei proprietari dei rispettivi pets, la malattia parodontale oggi è la più comune infezione incontrata nella pratica veterinaria.“

I cani e i gatti cuccioli iniziano a vivere con una bocca in salute: le gengive dovrebbe essere di colore rosa, stabili e non gonfie, e dovrebbero tenere fermi i denti. Col tempo uno strato leggero di placca inizia a formarsi sopra lo smalto dei denti. Se non si interviene, la placca lentamente diventerà tartaro, ovvero uno strato batterico duro e marrone che non solo diventa più difficile da rimuovere, ma inizia ad infiammare le gengive. Ecco come nasce la gengivite nei cani e nei gatti (anche negli esseri umani).

 

gengivesane-caneGengive sane

gengiveinfiammate-caneGengive infiammate e tartaro

 

Una volta che il tartaro diventa predominante nei denti del nostro animale, le gengive arrossiscono, si gonfiano e sanguinano facilmente se toccati. La condizione progressivamente peggiorerà ed il dolore incrementerà. Il nostro pet potrebbe sbavare più del solito, rifiutare di mangiare o avere difficoltà nel mangiare, e produrre un alito cattivo. Questi sono tutti segni di carie dentali. La gengivite è reversibile negli stadi iniziali prima che diventi periodontite, ovvero una perdita d'attacco dei denti e una successiva perdita dei denti.

Prevenire la carie e la gengivite nei cani e nei gatti è teoricamente semplice, ma a volte può essere una sfida seguire un piano di prevenzione a casa propria, perché non tutti gli animali si lasciano curare i denti (soprattutto i gatti).

Ecco una varietà di suggerimenti per la prevenzione della gengivite:

 1. Pulire la bocca del pet: inumidire un piccolo straccio con acqua calda e strofinare gentilmente la dentatura. Questo rimuoverà i residui quotidiani di cibo. Se il nostro animale ce lo permette, possiamo anche pulire i denti con uno spazzolino e con un dentifricio per animali.

2. I pets non possono usare il filo interdentale, quindi offrire loro oggetti appropriati che possono masticare è consigliato. In commercio esistono specifici snack con questo scopo, ma dovremmo evitare le ossa finte che sono dure da digerire e sono a rischio di soffocamento. I seguaci della dieta cruda (BARF) danno ossa crude della giusta dimensione, ma non dare mai ossa cotte di alcun tipo perché possono frammentarsi durante la masticazione, producendo pericolose schegge. Supervisionare sempre il pet quando mastica ossa o snack di qualsiasi tipo.

 3. Integratori: il dott. Andrew Jones, veterinario e scrittore, crede che esistano integratori che possono giovare cani e gatti suscettibili alla gengivite (http://www.theallineed.com/home/07033181.htm). Questo veterinario suggerisce di aggiungere lattoferrina al cibo. La propoli è un'altra raccomandazione per la gengivite, perché sempre secondo questo medico, la propoli agisce come antisettico per lenire gengive infiammate.

semi di pompelmo

Tamara Jankoski scrive nel suo articolo „The Remarkable Benefits of Grapefruit Seed Extract“ (Gli Incredibili Benefici dell'Estratto di Semi di Pompelmo) che l'estratto di semi di pompelmo è la scelta preferita tra i veterinari olistici poiché ha dimostrato di avere eccezionali proprietà antibatteriche ad ampio spettro.

I semi di pompelmo sono un concentrato naturale di vitamina A, C, E, sali minerali, selenio, zinco, antiossidanti e bioflavonoidi in grado di stimolare il sistema immunitario e prevenire l’invecchiamento cellulare provocato dai radicali liberi.

I medici hanno scoperto che è efficace in vari campi, inclusa la gengivite nei cani e nei gatti (http://www.appliedhealth.com/AHS-Journal/Newsletter/The-Remarkable-Benefits-of-Grapefruit-Seed-Extract/).

L'estratto di semi d'uva, anch'esso un bioflavonoide, aiuta a guarire gengiviti ed infiammazioni del cavo orale, rafforza i vasi sanguigni e li protegge grazie alla presenza di antiossidanti.

4. Se al vostro animale domestico non piace la pulizia dei denti con lo spazzolino o con la stoffa, esistono dei prodotti naturali che abbinano i benefici dell'estratto dei semi di pompelmo, l'estratto di propoli ecc, in uno spray o gel che possono essere applicati sui denti.

Quando si utilizza uno spray basta spruzzare sui denti dell'animale 2x al giorno fino a quando sparisce la placca/tartaro e poi basta spruzzare una volta al giorno come mantenimento. Ovviamente per togliere la placca/tartaro, dopo almeno 2 settimane di applicazione quotidiana dovrete usare uno spazzolino per aiutare a tirare via la placca.

Anche se siamo già abituati a spazzolare i denti dei nostri amici a quattro zampe, questo spray o gel è un ottimo aggiunta alla loro salute dentale.

Un piano casalingo per la pulizia dentale dev'essere più semplice possibile da attuare, e se seguito con costanza, la gengivite non dovrebbe essere mai una sofferenza per i nostri cani e/o gatti.

Lascia un Commento