it en
Change your language here!
819048 714 381
71427321893

FitoPets Italiano

  • Sostanze Domestiche Che Possono Avvelenare il tuo Amico a Quattro Zampe

    Un cane avvelenatoQuando ti rendi conto che il tuo animale domestico ha ingerito una sostanza velenosa o potenzialmente tossica, scatta automaticamente la paura che possa sopraggiungere la morte. La prevenzione, quindi, è il modo migliore per proteggere il tuo animale domestico, ma spesso i padroni non si rendono conto che le sostanze di uso quotidiano in casa, sono altrettanto tossiche. Spesso ci si accorge che queste sostanze sono così tossiche per i nostri animali domestici, quando ormai è troppo tardi. Gli alimenti veramente tossici, contengono sostanze innate che gli animali domestici non possono metabolizzare o creare danni al corpo. Ad esempio, molti elenchi online affermano che ciliegie, pesche e prugne sono tossiche per gli animali domestici, quando in realtà sono i loro noccioli a rappresentare un rischio di soffocamento.

    Continua a leggere

  • Le Esigenze Nutrizionali Speciali dei Cani Attivi

    Proprio come gli atleti hanno bisogno di una dieta particolare per le loro esigenze, così anche i cani molto attivi, ad esempio quelli da caccia, da pastore, i cani poliziotto o quelli da ricerca e soccorso. Naturalmente, è importante che ogni cane mantenga buoni livelli di energia, un sistema immunitario equilibrato, muscoli forti, articolazioni flessibili e un peso ideale, ma questo è fondamentale anche per i cani molto attivi.

    Continua a leggere

  • Quando Leccarsi Spesso le Zampe è un Campanello d'Allarme da Non Sottovalutare

    Il cane lecca la zampaSebbene sia normale che i cani si lecchino a volte le zampe, se il tuo cucciolo le lecca eccessivamente è un segno che qualcosa non va. Dunque, una visitina dal tuo veterinario per un consulto potrebbe essere la soluzione migliore. Se di recente hai portato il tuo cane a fare una passeggiata, e il manto stradale era caldo, questa situazione può causare ustioni.

    Anche il sale può causare irritazioni, ad esempio, oppure potrebbe aver calpestato qualcosa di appuntito, come un chiodo o una spina. Controlla tra le dita delle zampe del tuo cane per valutare se ci sono eventuali segni di irritazione, ustione o puntura. Anche le pulci, le zecche e altri parassiti, possono irritare le zampe e causare prurito, quindi controlla anche se ci sono segni di questi parassiti.

    Continua a leggere

  • Cosa c'è Dietro la Paura e l'Ansia dei Cani?

    Se ci accorgiamo che il nostro cane, oppure quello di un amico è più nervoso del solito, potrebbe non essere solo una nostra impressione. La paura e l'ansia nei cani è un problema serio che ai giorni nostri è preso in grande considerazione da coloro che studiano questi animali. La scienza, infatti, suggerisce a tutti gli allevatori, di prestare la massima attenzione a selezionare le razze di cani meno paurosi per scopi di accoppiamento (1).

     

     

    Continua a leggere

  • Perché i Felini Trovano l'erba Gatta Così Irresistibile?

    Un piccolo gatto spaventatoSembra che gli esseri umani siano affascinati dal misterioso effetto dell'erba gatta (e della vite d'argento) sui gatti quasi quanto i gatti stessi. La ricerca suggerisce che l'influenza piuttosto notevole dell'erba gatta (aka catmint) su molti felini è dovuta a una sostanza chiamata nepetalactone, un iridoide volatile (1) che attiva i sistemi oppioidi dei gatti, proprio come l'eroina e la morfina fanno nelle gli esseri umani. A differenza di altri tipi di piante della famiglia della menta, tra cui basilico, origano, rosmarino e melissa, che nel tempo hanno perso la capacità di produrre iridoidi, l'erba gatta lo fa ancora (2).

    Continua a leggere

  • Boli di Pelo: Un Fastidio Disordinato o un Allarme da Non Sottovalutare?

    Un gatto che sonnecchiaSe sei proprietario di gatti e non conosce i boli di pelo (nome scientifico: trichobezoari), considerati fortunato, perché sfortunatamente i mucchietti grossolani di pelo sono abbastanza comuni, specialmente nelle case con gattini a pelo lungo. Per quelli di voi che non hanno familiarità con i boli di pelo, in realtà sono più di una forma cilindrica che una palla, tendono ad essere viscidi o ricoperti di catarro e di solito sono dello stesso colore del gatto che li ha tossiti. I boli di pelo a volte vengono scambiati per feci di gatto, ma a un esame più attento di solito è facile distinguere un bolo di pelo da escrementi.

    Continua a leggere

  • 4 Passaggi da Fare per Controllare le Infezioni da Lievito Canino

    Le infezioni da lieviti nei cani sono abbastanza comuni, ma se non ti è capitato di avere un'esperienza diretta, allora potresti non identificare il problema subito. In effetti, molti proprietari di animali domestici presumono semplicemente che il cattivo odore emanato dal proprio cane sia qualcosa di normale, senza pensare che in realtà potrebbe trattarsi di una crescita eccessiva di lievito. Le infezioni da lieviti sia della pelle, che delle orecchie nei cani sono comunemente causate da un organismo chiamato Malassezia pachydermatis.

    Esistono 18 specie di lieviti Malassezia che si presentano come organismi commensali (presenti in natura) sulla pelle dei mammiferi. Malassezia pachydermatis è un lievito "lipidico" che può diventare patogeno, presentandosi in quantità eccessive sul corpo dei cani. Un'infezione da lievito può verificarsi ovunque sulla pelle di un cane, anche tra le dita delle zampe, sotto le ascelle e nelle rughe e pieghe profonde della pelle. Ma la posizione più comune sono le orecchie. Il lievito ama gli ambienti umidi e caldi e prospera quando il sistema immunitario diventa squilibrato.

    Continua a leggere

  • Come Capire Se il Tuo Cane Ha La Febbre

    Un cane triste che guarda attraverso una finestraNon è facile riuscire a capire se il nostro cane ha la febbre. Spesso ci si accorge di questa cosa, solo quando a dircelo è il nostro veterinario di fiducia. Non è una prassi normale nella maggior parte delle famiglie, misurare la temperatura del cane. Inoltre, la temperatura corporea del cane è naturalmente più alta di quella di un essere umano, ed è quasi impossibile dire se il tuo cane ha la febbre toccando il suo corpo.

    Come e Perché Misurare la Temperatura di un Cane

    L'unico modo per misurare con precisione la temperatura del tuo cane è con un termometro digitale, inserito nel retto. La procedura viene eseguita lubrificando la punta del termometro e inserendola nel retto di circa un pollice. È importante avere un'altra persona che possa coccolare l'animale tenendogli la testa. Non bisogna sorprendersi che ci siano animali domestici che si oppongono a questa operazione, specialmente quando è fatta a casa (1). Inutile dire che questa misurazione è qualcosa da provare solo se il tuo cane manifesta sintomi influenzali.

    Misurare regolarmente la sua temperatura rettale è inutile, poiché aumenterà naturalmente quando è attivo o se si vive una giornata calda. Inoltre, c'è una certa quantità di rischio coinvolto ogni volta che un oggetto estraneo viene introdotto nel corpo. L'intervallo normale per la temperatura corporea di un cane è compreso tra 100ºF e 102,5ºF. Qualunque cosa al di sopra di 102,5ºF è considerata febbre o ipertermia (surriscaldamento). Una vera febbre si verifica in risposta a un processo patologico. L'ipertermia è tipicamente il risultato dell'esposizione a calore eccessivo o a sforzi eccessivi.

    Continua a leggere

  • Allergie Domestiche: Ecco Come Preservare il tuo Cane

    Un cane che si gratta l'orecchio

    Gli animali domestici possono avere allergie, proprio come le persone. Determinare la causa di questo problema, può essere una sfida, soprattutto perché gli allergeni possono risiedere proprio nella tua casa. Uno dei segni più comuni di allergie nei cani e nei gatti è l'infiammazione della pelle, nota come dermatite allergica. Questa cosa provoca prurito intenso e può causare infezioni secondarie, se il graffio dell'animale rompe la pelle. Un altro aspetto dell'allergia è relativa al prurito delle zampe. Se il tuo animale domestico si lecca e rosicchia costantemente i piedi, le allergie sono una probabile ragione di questo comportamento. Le infezioni dell'orecchio sono comuni negli animali con allergie e, più raramente, possono verificarsi altri sintomi come: naso che cola, starnuti e lacrimazione. Identificare gli allergeni è il primo passo per aiutare il tuo animale domestico a ottenere sollievo, poiché rimuoverlo o ridurre l'esposizione può ridurre i sintomi.

    Continua a leggere

  • Terza Palpebra: Ignorare Questa Condizione dell'Occhio Canino Potrebbe Portare alla Cecità

    Un cane con problemi alle orecchieMolti proprietari di cani hanno avuto l'esperienza inquietante, notando improvvisamente una protuberanza rossa o una sporgenza dall'angolo dell'occhio del loro animale domestico. Il nome comune per questa condizione è "occhio di ciliegio", che è un termine più descrittivo rispetto a "ghiandola prolasso dei nittitani". Nictitans significa membrana nittitante, che nei cani è in realtà è una terza palpebra.

    Nel caso non lo sapessi, i cani non hanno due, ma tre palpebre. C'è la palpebra superiore, la palpebra inferiore e la terza palpebra, nota anche come membrana nittitante. Le terze palpebre sono essenzialmente le stesse in diverse razze e taglie di cani, sebbene la pigmentazione possa variare da razza a razza. Altri tipi di animali hanno anche membrane nittitanti, inclusi gatti, uccelli, rettili, pesci e cammelli. La terza palpebra aiuta a mantenere gli occhi umidi in presenza di vento, sabbia o sporco, e così non è necessario sbattere le palpebre. Inutile dire che questo può tornare molto utile quando si caccia una preda che può scomparire in un batter d'occhio.

    Continua a leggere

Oggetti 1 a 10 di 209 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. ...
  7. 21