it en
Change your language here!

Il Gatto fa la Pipì in Giro? Potrebbe Segnalare una Malattia

gatto che urina

Il gatto è un animale pulito. Viene generalmente apprezzato per la sua igiene e l’abitudine a rispettare gli ambienti in cui vive, dorme, mangia e gioca. Grazie a tali virtù generalmente basta mettergli a disposizione una lettiera e poi pulire secondo necessità. Però a volte succede che il micio anziché fare la pipì nella lettiera come di abitudine, la faccia in giro per la casa. E dietro a questo gesto possono nascondersi diverse cause.

I gatti domestici usano la lettiera per i loro bisogni, ma qualora tale abitudine subisca dei cambiamenti anomali è bene interrogarsi sulle cause.

Se il gatto fa i suoi bisogni contro i mobili, sulle tende, negli angoli di casa, è necessario capire le cause del gesto, che possono essere naturali, comportamentali, psicologiche o dovute ad una malattia.

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

Cause Comportamentali

Talvolta fare la pipì in giro per la casa può indicare il possesso che il gatto intende affermare sull’ ambiente che sente come il suo e, quindi, lascia segnali odorosi della propria presenza marcando con l’urina il suo territorio. È il modo che madre Natura gli ha dato per mettere sull’avviso gli altri suoi simili che in zona esiste già un “padrone”.

Questo inconveniente avviene quando il gatto avverte la presenza di un altro esemplare, magari quello del vicino di casa, oppure se sente che è arrivato nella sua zona un gatto randagio.

Il gesto di fare la pipì, soprattutto in verticale, può significare anche che il gatto vuole attirare l’attenzione di un amico o amica dell’altro sesso per accoppiarsi. Il micio si posizionerà in posteriore rivolto verso il mobile, tenda o parete, tenendo la coda in verticale e, quindi, schizzerà un bel getto di urina sull’oggetto.

Un altro aspetto può essere che semplicemente al micio non piacciono le lettiere con sabbie profumate o con granelli grossi.

 

Cause Psicologiche

Quando il gatto marca superfici orizzontali quali cuscini, materassi, tappeti, potrebbe volere indicare una manifestazione di stress. I più comuni sono dovuti a scarso interesse, a mancanza di attenzione da parte del proprietario, ma anche dei cambiamenti come un trasloco, l’arrivo di persone sconosciute in famiglia come un neonato, per esempio. Anche l’arrivo di un altro gatto può fare crescere la tensione, che si manifesta con una minzione incontrollata.

 

Cause Patologiche

Il bisogno fisiologico incontrollato è spesso legato a patologie delle vie urinarie, ma non vanno esclusi disturbi all’apparato muscoloscheletrico o neurologico: il micio può avere difficoltà a scavalcare i bordi della lettiera, oppure l’età che avanza gli impedisce di controllare il rilascio della pipì.

Non vanno escluse malattie come il diabete, disturbi della tiroide, malattie del fegato e dei reni. Quindi è bene valutare lo stato di salute del gatto, portandolo per un controllo dal veterinario.

Approfondiamo i disturbi più diffusi che potrebbero essere la causa di un cambiamento della minzione del micio. E valutiamo i migliori rimedi naturali che possono aiutare a risolvere il problema.

 

Problemi alle vie Urinarie

gatto che fa pipì sul tappeto

L’infezione alle vie urinarie, normalmente, è provocata da batteri, questi organismi infettivi di solito entrano nel tratto urinario attraverso l’uretra e si fanno strada sino a raggiungere la vescica urinaria, dove si insediano e iniziano a proliferare. L’infezione può essere anche la conseguenza di situazioni variabili che possono dipendere da un’alterazione delle difese immunitarie, un’alterazione della normale urinazione, malattie concomitanti, anomalie anatomiche, presenza di calcoli nelle vie urinarie.

Le infezioni alle vie urinarie nei gatti sono difficili da diagnosticare e anche da curare, ma questi sono alcuni sintomi che possono indicare un’infezione in corso:

  • minzione frequente;
  • ♦ formazione e passaggio di una grande quantità di urina;
  • ♦ aumento della sete/dell’assunzione di acqua;
  • ♦ sforzo durante la minzione ed eccessiva urgenza di urinare;
  • ♦ difficoltà ad urinare;
  • ♦ minzione inappropriata (ovvero in luoghi non usuali, come in casa, in macchina o altrove);
  • ♦ incontinenza;
  • ♦ urine torbide;
  • ♦ urine maleodoranti;
  • ♦ febbre;
  • ♦ presenza di sangue nelle urine;
  • ♦ letargia, svogliatezza;
  • ♦ infiammazione e irritazione della regione genitale esterna;
  • ♦ perdita di appetito;
  • ♦ pulizia frequente della zona genitale mediante leccamento;
  • ♦ secrezioni vaginali.

Molti animali affetti da infezioni del tratto urinario non manifestano sintomi, quindi per identificare le molte infezioni delle vie urinarie, il proprietario deve affidarsi al veterinario.

Le infezioni croniche del tratto urinario possono danneggiare il rivestimento e i tessuti più profondi del tratto urinario e divenire molto più difficili da trattare con il passare del tempo.

 

Ripristinare la Salute in caso di Infezioni Urinarie nei Gatti

1 - Risanare l’intestino, con un’adeguata alimentazione, più naturale possibile, scegliere cibo di grado alimentare umano, che non contiene allergeni, né additivi chimici, che sia facilmente digerito. Aggiungere al cibo dei probiotici che servono per mantenere un buon tasso di assorbimento dei nutrienti e per mantenere in equilibrio la flora batterica;

2 - Disintossicare l’organismo con delle erbe.

3- In casi di insufficienza renale, è importante idratare e alcalinizzare l’organismo con acqua antiossidante con pH 12.

 

I Migliori Rimedi Naturali per il Tratto Urinario

Echinacea: quest’erba può essere usata per trattare molti sintomi dell'infezione del tratto urinario. L'echinacea è un antidolorifico, antibatterico e antinfiammatorio, oltre a essere un ottimo richiamo del sistema immunitario generale per favorire la ripresa dell'organismo dalle infezioni (1).

Uva Ursina: contiene arbutina che trasforma l'idrochinone nel tratto urinario. L'idrochinone è un antisettico che gli scienziati veterinari ritengono fornisca all’Uva ursina la sua potente capacità di combattere l'infezione delle vie urinarie nel gatto e nel cane.

Inoltre, l’Uva ursina contiene tannini astringenti che aiutano le membrane mucose ristrette nell'uretra e riducono l'infiammazione (2). 

Verga d’oro: è antinfiammatoria, anti-microbica, analgesica e diuretica. Quest’azione multipla è molto efficace nella lotta contro le infezioni e previene anche la formazione di calcoli renali o della vescica, contribuendo a rimuovere il sedimento urinario (3).

Radice di  Altea: lenisce l'irritazione delle mucose del tratto urinario e riduce l'infiammazione. L’Altea favorisce anche la fagocitosi, un processo in cui alcune cellule assorbono e distruggono i microrganismi indesiderati nel sangue (4).

Aceto di sidro di mele: noto agente antibatterico. L’aceto di mele è un disintossicante naturale e contiene più di 40 vitamine e minerali. L'abbondanza di dati raccolti testimonia il successo dell’aceto di sidro di mele nel trattamento delle infezioni del tratto urinario in cani e gatti.

Questi rimedi, in sinergia tra di loro, costituiscono un eccellente disintossicante naturale del tratto urinario per gatti e cani.

 

Problemi Muscoloscheletrico

gatto con difficoltà motoria

Alcuni disturbi come artrite e artrosi possono ridurre la capacità del gatto di correre, giocare e persino camminare, condannandolo ai dolori articolari. A volte il dolore a un’articolazione diventa così forte che la vita dell’animale può cambiare. Muta il suo stile di vita e di conseguenza cambiano anche le aspettative nei suoi confronti.

Esistono quattro fattori per cui l’animale domestico sviluppa problemi alle articolazioni:

  • ♦ alimentazione
  • ♦ peso corporeo
  • ♦ sedentarietà
  • ♦ traumi o contusioni

Altri motivi sono le infezioni batteriche nelle articolazioni che possono causare degenerazioni, nonché infezioni delle tibie che si diffondono alle articolazioni, e malattie autoimmuni in cui il corpo dell’animale attacca le proprie articolazioni.

 

I Rimedi Naturali per i Dolori Articolari

Quando il gatto ha dolore, la natura con i suoi rimedi può venire in aiuto per ridurre il male e l’infiammazione.

Radice di Rehmania: è utile per i dolori articolari, grazie alla sua proprietà antinfiammatoria (5) (6)

Radice di Bupleurum: citata negli studi clinici come erba che agisce sul fegato per aumentare la sintesi proteica, la Bupleurum riduce l'infiammazione (7), inibendo la produzione di prostaglandine. Quando la produzione delle prostaglandine è inibita, i dolori svaniscono velocemente.

Radice di Salsapariglia: antibatterica e antinfiammatoria (8) quest’erba tonica può aiutare a risolvere i diffusi problemi di reumatismi nei gatti.

Radice di Zenzero: lo zenzero ha effetti antinfiammatori nell'artrite reumatoide inibendo sia la cicloossigenasi (COX) che la lipossigenasi (LOX), in un modo naturale che non stravolge la funzione digestiva (9).

MSM (metilsulfonilmetano): è uno dei più importanti legami sulfurei naturali. Senza zolfo l’organismo non è in grado di produrre proteine di importanza vitale. Lo zolfo è un componente di determinati aminoacidi che prendono parte alla costruzione dei tessuti connettivi, muscolari e della cartilagine.

Questi rimedi, in sinergia tra di loro, costituiscono un’eccellente miscela per contrastare i dolori articolari.

 

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

 

Riferimenti:

  • 1- https://nccih.nih.gov/research/results/spotlight/051805.htm
  • 2- http://www.conoscerelepiantemedicinali.it/files/457-uva_ursina.pdf
  • 3- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15638071
  • 4- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19799989
  • 5- http://medicinalherbals.net/rehmannia-glutinosa-root/
  • 6- http://www.chineseherbshealing.com/rehmannia-root/
  • 7- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4165614/
  • 8- https://erbeofficinali.org/dati/q_scheda_res.php?nv_erba=SALSAPARIGLIA
  • 9 -Ginger, in Principal and Practice of Phytotherapy

 

 

 

Aljaz Vavpetic
Sull'autore Aljaz Vavpetic
Naturopata Riza e Counselor Gestalt che studia e si dedica al benessere olistico dal 1999. Inizialmente offriva consulenze dal vivo nel suo studio, poi riconoscendo una grande mancanza di integratori di qualità senza additivi e antiagglomeranti, ha deciso nel 2013 ad aprire due negozi online con prodotti naturali difficili da reperire e con proprietà naturali fuori dal comune. Dopo oltre 5000 consulenze, diventa autore della "Guida Olistica per la Salute" con oltre 100 programmi naturali per aiutare contro i comuni disagi moderni, e della "Guida Olistica per la Salute degli Animali", che sono le raccolte più complete di approcci naturali olistici online in Europa. Entrambe le guide vengono aggiornate ogni mese e spedite gratuitamente a chi lo segue via newsletter.
Lascia un Commento