it en
Change your language here!

16 Segnali di Disidratazione nel Cane e nel Gatto

Cane volpino disidratatocon affanno che mangia crocchette

Cani e gatti possono disidratarsi rapidamente, se esposti a temperature elevate. La disidratazione negli animali è un problema da non sottovalutare, poiché la perdita di liquidi organici altera le normali funzioni fisiologiche. Questi liquidi sono costituiti da elettroliti e sono vitali per l’organismo, quindi è importante conoscere e cogliere i segnali della disidratazione per rimediare subito.

Proprio come gli umani, gli animali possono disidratarsi e manifestare inappetenza quando hanno troppo caldo. Questo dovrebbe essere motivo di preoccupazione, soprattutto se l’animale dimostra un cambiamento repentino dell’appetito e inizia a vomitare dopo i pasti. Anche gli animali più sani possono soffrire di disidratazione, colpi di calore e scottature se sovraesposti al calore estivo.

Alcune razze canine con il muso piatto, come carlini, shih tzu, bulldog e i gatti persiani sono più suscettibili al colpo di calore, poiché hanno una conformazione dell'apparato respiratorio tale per cui non riescono ad ansimare con la stessa efficacia degli altri animali. Queste razze, insieme agli animali anziani, in sovrappeso e a quelli con malattie cardiache o polmonari, dovrebbero essere tenuti al fresco il più possibile e lontani dal caldo intenso. 

Gli animali domestici con manto nero o marrone hanno maggiori probabilità di soffrire il caldo, perché assorbiranno più luce solare e si surriscalderanno più rapidamente. Quelli con pelo corto, tuttavia, hanno più probabilità di scottarsi.

Rispetto ai cani, i gatti hanno maggiori probabilità di adattarsi meglio al clima caldo.

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

Segnali di Disidratazione negli Animali Domestici

Ecco l'elenco dei sintomi di disidratazione, a cui prestare attenzione nei cani e nei gatti. Tali sintomi possono presentarsi singolarmente o in combinazione tra loro:

  1. affanno 
  2. occhi affossati
  3. mancanza di appetito (inappetenza, anoressia)
  4. perdita di peso
  5. letargia, svogliatezza
  6. debolezza
  7. continuo lambirsi le labbra
  8. secchezza di gengive e di altre membrane e mucose
  9. eccessiva salivazione
  10. urina scura 
  11. perdita di elasticità della pelle
  12. pelle rugosa (a causa di secchezza)
  13. vomito
  14. diarrea
  15. depressione
  16. frequenza cardiaca elevata (tachicardia)

Segnali di Colpo di Calore negli Animali Domestici

cane con affanno lingua di fuori

Un altro modo per proteggere cane e gatto dal caldo è saper riconoscere i segni di un colpo di calore. Il colpo di calore rappresenta un rischio soprattutto per gli animali anziani, i cuccioli, quelli in sovrappeso o con  malattie cardiache. Alcuni dei principali segni di un colpo di calore sono:  affanno, occhi vitrei, battito cardiaco accelerato, difficoltà a respirare, sete eccessiva, letargia, febbre, vertigini, mancanza di coordinazione, salivazione abbondante, vomito, lingua rossa scuro o viola, convulsioni o incoscienza. 

Se si nota che il ​​cane o il gatto presentano uno di questi sintomi, è bene spostarsi immediatamente in un'area ombreggiata e iniziare a rinfrescarli facendoli bere e inumidendo il pelo, bagnandogli la testa, il collo e la schiena con acqua a temperatura ambiente. 

Leggi anche: Colpo di Calore nel Cane e Gatto: come prevenirlo

Proteggere Cane e Gatto dal Caldo Estivo 

Il primo modo per proteggere cani e gatti durante il caldo intenso dell'estate è di fornirli di molta acqua fresca.

Un’altra cosa molto importante da ricordare per entrambi è di non lasciarli mai in un luogo caldo dal quale non possono andarsene.  Quindi, non lasciarli mai rinchiusi all’esterno sotto il sole, non lasciarli MAI IN AUTO (gli animali non dovrebbero essere chiusi in auto a prescindere dal tempo, ma questo vale soprattutto in estate). Ciò può causare la disidratazione grave e il surriscaldamento. Altri accorgimenti da adottare per aiutare cani e gatti a stare bene d’estate sono:  

Cani  

  • ♦ Assicurarsi che possano sempre accedere a molta acqua fresca, controllando che non bevano troppo in fretta, altrimenti potrebbero vomitare.
  • ♦ Evitare le passeggiate intorno a mezzogiorno, quando è probabile che sia più caldo.
  • ♦ Evitare l'esercizio fisico intenso tra le 11:00 e le 16:00.
  • ♦ Quando fa troppo caldo, si consiglia di rinfrescarli con acqua sulla testa, sull'addome, sotto le ascelle e sulle zampe.
  • ♦ Se il cane viene lasciato all'esterno, bisogna assicurarsi che possa accedere a un'area ombreggiata.
  • ♦ Evitare di passeggiare con il cane sull’asfalto che, assorbendo calore, può bruciare le zampe.

Vale la pena ricordare che, con le temperature elevate, i cani potrebbero perdere l'appetito. Questo non è necessariamente un problema a meno che non consumino significativamente meno cibo e vomitino dopo aver mangiato.

Gatti  

  • ♦ Assicurarsi di avere molta acqua fresca a loro disposizione.
  • ♦ Spazzolare il pelo del gatto regolarmente.
  • ♦ Assicurarsi che ci sia sempre accesso all'ombra quando è all’esterno.
  • ♦ Cercare di impedire loro di uscire tra le 11:00 e le 16:00.
  • ♦ Somministrargli da mangiare poco e spesso: il cibo lasciato esposto al caldo o all’aperto può procurare batteri cattivi e farli ammalare.
  • ♦ Non rasare il manto del gatto, poiché il pelo è stato progettato in natura per tenerli freschi d’estate e al caldo d’inverno, quindi il pelo protegge dai raggi solari ed evita le scottature.

gatto in automobile

Vale la pena ricordare che, come i cani, i gatti possono perdere l'appetito quando fa caldo. Ancora una volta, questo non dovrebbe causare preoccupazione a meno che non consumino significativamente meno cibo o vomitino dopo aver mangiato.

Alcune razze di gatti , in particolare quelle con pelo raso, mantello  bianco o con zone depigmentate sono più sensibili all’esposizione al sole  e più suscettibili alle scottature.

Non bisogna MAI lasciare un gatto in macchina, a prescindere dalle condizioni atmosferiche, in quanto ciò può portare a un'eccessiva disidratazione e surriscaldamento.

L’alimentazione Naturale per Prevenire la Disidratazione nel Cane nel Gatto

L’alimentazione gioca un ruolo importantissimo nella prevenzione della disidratazione degli animali domestici.

Una delle migliori cose che si possono fare, per mantenere il proprio cane o il proprio gatto ben idratato, è nutrirlo con una dieta sana e preferibilmente umida, con ingredienti di grado alimentare umano, senza aggiunta di additivi, conservanti e coloranti

Evitare quindi cibo come le crocchette, poiché molto asciutto. Il cibo secco è particolarmente problematico per i gatti, che tendono a bere meno dei cani e così finiscono per essere sempre leggermente disidratati. Inoltre, una dieta ricca di cibi trasformati, troppo cotti e pieni di additivi, non è salutare per gli animali domestici, poiché può creare infiammazioni e trasformare i grassi in sostanze carcinogene e tossiche (1) (2).

Il cibo secco va evitato, a meno che non sia pressato a freddo e privo di additivi chimici. Le crocchette, generalmente, vengono estruse, ovvero sono scaldate a temperature elevate. In questo modo vengono distrutte quasi tutte le sostanze nutritive: vitamine, minerali, aminoacidi e sostanze vegetali (3).

Seguire un’alimentazione naturale, composta per lo più da alimenti freschi e quindi contenenti moltissima acqua, è di per sé uno dei metodi migliori per aiutare a reintegrare le riserve idriche del corpo disperse a causa del calore.

Per un'Estate in Salute

cane gatto e coniglio davanti al ventilatoreSi consiglia di sottoporre il proprio amico a quattro zampe a un trattamento preventivo contro pulci e zecche, meglio usare un antiparassitario naturale, anziché uno chimico. Gli antiparassitari chimici possono presentare molte controindicazioni. 

L’olio di Legno di Cedro, abbinato all’olio di Menta Piperita, è un efficace rimedio naturale contro pulci, zecche e zanzare.

È sconsigliato rasare completamente il pelo del cane o del gatto: serve per proteggerli dalle scottature, quindi si prevede che si assottigli naturalmente nei mesi estivi.

Per quanto riguarda la cura della pelle, bisogna assicurarsi che qualsiasi prodotto solare o repellente per insetti sia etichettato specificatamente per l'uso sugli animali.

 

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

 

Riferimenti:

  • 1- https://onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1111/j.1939-1676.2011.00836.x
  • 2- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25866155
  • 3- Jutta Ziegler Il Manuale completo della salute del cane e del gatto
Aljaz Vavpetic
Sull'autore Aljaz Vavpetic
Naturopata Riza e Counselor Gestalt che studia e si dedica al benessere olistico dal 1999. Inizialmente offriva consulenze dal vivo nel suo studio, poi riconoscendo una grande mancanza di integratori di qualità senza additivi e antiagglomeranti, ha deciso nel 2013 ad aprire due negozi online con prodotti naturali difficili da reperire e con proprietà naturali fuori dal comune. Dopo oltre 5000 consulenze, diventa autore della "Guida Olistica per la Salute" con oltre 100 programmi naturali per aiutare contro i comuni disagi moderni, e della "Guida Olistica per la Salute degli Animali", che sono le raccolte più complete di approcci naturali olistici online in Europa. Entrambe le guide vengono aggiornate ogni mese e spedite gratuitamente a chi lo segue via newsletter.
Lascia un Commento