it en
Change your language here!

Ansia da Separazione: Quando si Viaggia senza Cane e Gatto

cane che guardaLe valigie sono pronte, avete i documenti in mano e avete sistemato il vostro amico a quattro zampe da un bravissimo dog-sitter/cat-sitter di fiducia. Nonostante sia tutto pronto per fare finalmente le vostre meritatissime vacanze e nonostante sappiate che il vostro animale domestico è nelle migliori mani possibili, avete ancora un angosciante senso di colpa e di ansietà nel lasciarlo.

E se pensasse che l'ho abbandonato/a?”. “A lei/lui piacciono certe leccornie in certe ore del giorno: questa persona lo saprà?”. Solo solo alcuni dei pensieri che ti tormentano.

Gli animali domestici sono considerati membri della famiglia. Il legame che abbiamo forgiato con loro è forte: è naturale che ci sentiamo tristi quando ci separiamo da loro, anche per un breve periodo. Tuttavia, è importante imparare a gestire le ansie e le preoccupazioni, per non trasmettere anche a loro paure e insicurezze.

Ci sono diversi modi per assicurare a voi e al vostro miglior amico una separazione positiva.

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

Come Prepararsi per Viaggiare senza Cane e Gatto

Il cane e il gatto sono membri della famiglia e partire per le vacanze senza di loro potrebbe essere difficile per entrambi. Però, con una certa preparazione, è possibile abituare l’animale domestico alla nostra assenza. Ecco alcuni  consigli.

1- Incontrare il “Dog-sitter” o lo Staff della Struttura Scelta

Una settimana o qualche giorno prima della partenza, è bene permettere all’animale domestico di incontrare il dog-sitter o cat-sitter, di conoscere il luogo, ad esempio la pensione e il personale che si prenderà cura di lui/lei. 

Questo vi consentirà di farlo acclimatare con l’ambiente, le persone e gli altri eventuali animali domestici. Così facendo, l’animale potrà sentirsi più a suo agio: si sentirà come se fosse con qualcuno che conosce già.

Nei giorni o anche nelle settimane che precedono la partenza, fate le cose come al solito con il vostro amico a quattro zampe: mantenete la vostra routine.

2- Attenzione alle Proprie Emozioni

gatto in braccio ad uomo con espressione malinconica

Cani e gatti sono molto sensibili alle nostre emozioni, quindi bisogna fare molta attenzione a non agitarsi,  quando li si lascia dalla persona che li accoglierà durante le vacanze. 

I nostri animali percepiranno il nostro stato d’animo e si chiederanno “perché il mio amico umano è agitato?”,“perché è nervoso/a?”,“siamo in pericolo?”. Se noi proviamo ansia nel lasciarli, anche loro si sentiranno in ansia per noi che ce ne andiamo; viceversa: se siamo a nostro agio, anche loro si sentiranno allo stesso modo.

Bisogna cercare di rimanere calmi e sicuri durante la separazione.  La cosa migliore che si può fare quando li si lascia è di essere molto pratici.

Anche se il cuore batte a mille e ci si sente in colpa, non vanno pensate cose come “come faccio adesso?”, “addio, mi mancherai!”. 

Bisogna fare le stesse cose che si fanno normalmente quando, ad esempio, li lasciamo per andare al lavoro: per esempio, pensiamo o diciamo loro “tornerò, ci vediamo presto”.

Un'altra cosa da tenere a mente, quando le emozioni prendono il sopravvento, è che i cani e i gatti, per loro natura, sono animali che vivono nel momento presente: non è che non sentiranno la nostra mancanza, ma potrebbero effettivamente divertirsi con i loro nuovi amici e apprendere nuove  preziose abilità di socializzazione.

3- Fornire le Informazioni e le Abitudini circa l’Animale

Lasciare istruzioni dettagliate su alimentazione, snack preferito, giochi, passeggiate, oltre che numero di telefono del veterinario o clinica di fiducia al personale che curerà l’animale, è senz’altro utile e aiuta anche a tenere a bada l’ansia del proprietario.

4- Dotare l'Animale dei suoi Oggetti

Se il dog-sitter viene a casa nostra, perché l’animale domestico rimane lì, la situazione è ottimale, perché i dintorni rimarranno familiari e  potrà godere dei suoi oggetti. Se, invece, lo portate fuori casa, presso una persona o una struttura, portate anche i suoi oggetti personali quali ciotole, cuccia, giochi, ecc., così avrà un pezzo di casa con sé.

Un accorgimento efficace potrebbe essere l'acquisto, se già non si possiede, di una copertina, circa una settimana prima di partire, in modo che possa raccogliere tutti i profumi di casa. Le tane sono un'azione confortante per molti cani.

Alcuni dog-sitter preferiscono che i cani e i gatti non portino i loro giochi e coperte preferiti da casa, perché potrebbero trascorrere molto del loro tempo a fare la guardia alle loro cose, per proteggerle dagli altri cani o gatti. Quindi, è consigliabile parlane con chi si occuperà di loro in quei giorni, per decidere cosa è meglio fare a riguardo.

5- Prendere in Considerazione un Integratore per Calmarlo

cane sdraiato su uomo che li accarezza

Alcuni integratori naturali possono donare un effetto calmante in caso di ansia da separazione o quando l'animale ha paura.  I rimedi naturali più indicati sono biancospino (1), passiflora (2), lavanda (3) e arancio. Questi rimedi, in sinergia tra di loro, donano un effetto calmante naturale.

Molti proprietari di animali domestici riportano un buon successo anche con l'olio di CBD (4). Si consiglia di parlarne con il veterinario.

6- Attività Fisica

È buona cosa assicurarsi che il cane faccia una bella passeggiata prima di partire e che il gatto faccia degli esercizi (si potrebbe giocare un po’ con lui, prima di fare i bagagli).

Questi semplici accorgimenti aiuteranno l’animale a sentirsi più rilassato, attraverso la dispersione di energia.

Godersi la Vacanza 

È  finalmente arrivato il giorno del nostro viaggio. Quando lasciamo il cane o il gatto al canile o al dog-sitter, una delle cose più importanti che si possono fare, anche se ci si sente ancora ansiosi, è non lasciare che il nostro amico  senta il nostro disagio.

Da ricordare: se siamo a nostro agio, il nostro animale sarà a suo agio. Proiettate calma e fiducia, progettate in anticipo e vi sentirete entrambi pronti per la separazione temporanea.

È importante godere della vacanza. Questo è qualcosa che facciamo per noi stessi ed è importante tenerlo a mente. Se ci si riposa, ci si rilassa e ci si diverte, si tornerà a casa pieni di benessere e questo sarà un bene per tutti: per noi e per i nostri beniamini.

 

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

 

Riferimenti:

  • 1- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3249900/
  • 2- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20382514
  • 3- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22517298
  • 4- https://www.ahvma.org/wp-content/uploads/AHVMA-2016-V42-Hemp-Article.pdf
Aljaz Vavpetic
Sull'autore Aljaz Vavpetic
Naturopata Riza e Counselor Gestalt che studia e si dedica al benessere olistico dal 1999. Inizialmente offriva consulenze dal vivo nel suo studio, poi riconoscendo una grande mancanza di integratori di qualità senza additivi e antiagglomeranti, ha deciso nel 2013 ad aprire due negozi online con prodotti naturali difficili da reperire e con proprietà naturali fuori dal comune. Dopo oltre 5000 consulenze, diventa autore della "Guida Olistica per la Salute" con oltre 100 programmi naturali per aiutare contro i comuni disagi moderni, e della "Guida Olistica per la Salute degli Animali", che sono le raccolte più complete di approcci naturali olistici online in Europa. Entrambe le guide vengono aggiornate ogni mese e spedite gratuitamente a chi lo segue via newsletter.
Lascia un Commento