Change your language here!

Servizio gratuito numero


E' Salutare Castrare o Sterilizzare il proprio Cane?

Quando si tratta di decidere a quale età un animale da compagnia deve essere sterilizzato, la risposta per la maggior parte dei veterinari è: il prima possibile. Tuttavia, recentemente, alcuni veterinari hanno cominciato a chiedersi se la sterilizzazione precoce sia una buona idea per gli animali.

La dottoressa Alice Villalobos, una famosa pioniera nell’ambito oncologico veterinario americano, pone la domanda: "Ma se studi su larga scala hanno trovato che la sterilizzazione precoce mette a repentaglio la salute dei nostri animali domestici?".

La dottoressa Villalobos ammette: " abbiamo trovato sufficienti prove epidemiologiche che la sterilizzazione precoce dei cani li può portare a problemi ortopedici, comportamentali, immunologici e oncologici"

È sconvolgente considerare che alcuni tipi di cancro che si stanno combattendo possono essere stati causati da una sterilizzazione precoce invece che il contrario.

Per quali motivi i proprietari castrano gli animali?

Intanto consideriamo che la  sterilizzazione di femmine e maschi è diversa. Nelle femmine la motivazione primaria, come forma preventiva, è quella di scongiurare una formazione tumorale alle mammelle, ma anche l’infiammazione all’utero e la gravidanza isterica.

Ragioniamo un momento: ma ha davvero senso sottoporre il proprio animale ad un intervento chirurgo come prevenzione ad una malattia, sapendo che l’operazione in sé è già un rischio per la sua salute e la sua vita?

Altre motivazioni per la sterilizzazione delle femmine sono per esempio: gravidanze indesiderate, aspetti spiacevoli durante il calore, come le mestruazioni o gli inseguimenti dei maschi.

Se lasciamo che la natura faccia il suo percorso e siamo responsabili per i nostri cani, non dovrebbe essere difficile da gestire il calore della cagna due volte all’anno.

 

La sterilizzazione è un intervento importante

Soprattutto per le femmine ci sono delle conseguenze da non sottovalutare:

  • cambiamento del pelo, che cresce in misura esagerata e in alcune razze, come il Golden Retriver, ha la tendenza a formare dei ricci;
  • aumento del peso;
  • crescita ritardata con conseguenza alle ossa e alle articolazioni;
  • incontinenza urinaria.

La castrazione va sconsigliata come profilassi. Viene raccomandata invece in casi di malattie acute, infiammazioni all’utero difficili da curare, gravidanze isteriche evidenti, con la produzione di latte, infiammazione alle ghiandole mammarie o importanti disturbi.

Per i maschi la castrazione viene richiesta dai proprietari o consigliata da alcuni veterinari per problemi di tipo comportamentale, per esempio per evitare il comportamento fastidioso nei confronti delle femmine in calore, oppure l’aggressività. In questo ultimo caso, i cani che hanno un comportamento aggressivo nei confronti di essere umani o altri animali, rimango tali dopo la castrazione, anzi addirittura spesso peggiorano la loro aggressività.

Le conseguenze della castrazione per i maschi sono aumento del peso e dell’appetito, cambiamento dell’aspetto esteriore e inoltre diventano meno atletici.

Nei casi dei maschi, può avere un senso castrarli solo se soffrono di un’ipersessualità e convive con una femmina nella stessa casa.

Vogliamo sicuramente tutelare i nostri amici a quattro zampe dai rischi delle malattie, ma a quale prezzo?

La ricerca di Veterinary Medical Database, dagli anni 1982 al 1995, ha rivelato che nei cani con tumori al cuore, le femmine sterilizzate hanno rischiato più di quattro volte rispetto a quelle non sterilizzate.

Per il tipo più comune di tumore cardiaco, emangiosarcoma, le femmine sterilizzate avevano un rischio cinque volte maggiore rispetto alle loro controparti non sterilizzate.

Lo studio ha concluso che: " la castrazione sembra aumentare il rischio di tumore cardiaco in entrambi i sessi. Femmine non castrate hanno meno probabilità di sviluppare un tumore cardiaco, mentre le femmine castrate hanno avuto più probabilità di sviluppare un tumore”.

Cancro alla prostata: si crede comunemente che la sterilizzazione di un cane maschio impedirà il cancro della prostata. Ma secondo uno studio condotto presso il College di Medicina Veterinaria presso la Michigan State University "la castrazione a qualsiasi età non ha diminuito il rischio di sviluppo del tumore alla prostata”.

Una ricerca pubblicata nel 2000 sul Journal of Pediatric Endocrinology and Metabolism spiega perché i cani sterilizzati prima della pubertà sono inclini a crescere in modo anomalo:                                                                                                  "Per esempio, se un cane viene sterilizzato a 8 mesi, il femore ha già raggiunto la sua determinata lunghezza geneticamente normale, ma la tibia, che normalmente smette di crescere a 12/14 mesi di età, continua ad allungarsi, si forma quindi un angolo anomalo al ginocchio. Inoltre, la crescita maggiore della parte inferiore della gamba sotto il ginocchio probabile la rende più pesante "(perché è più lunga), e può causare un aumento dello stress sul legamento crociato craniale.

La displasia dell'anca: in uno studio condotto presso il College di Medicina Veterinaria della Cornell University, e pubblicato sul Journal of American Veterinary Medical Association, è risultato evidente che entrambi i cani, maschi e femmine, sterilizzati in tenera età sono più inclini a displasia dell'anca.

I Golden Retriever sterilizzati hanno più probabilità di sviluppare ipotiroidismo.

Tra le relazioni e gli studi che riscontrano problemi di salute connessi con la sterilizzazione precoce e castrazione, si può anche trovare menzione di una maggiore incidenza di problemi comportamentali, tra cui:

  • fobia del rumore
  • comportamento timoroso
  • tendenza all’aggressione
  • comportamenti sessuali indesiderati

I Rischi della Sterilizzazione Precoce

Ogni decisione importante nella vita è dotata di rischi e benefici. Come responsabili dei nostri animali, dobbiamo fare la scelta migliore per la loro salute e il loro benessere. La scelta migliore da fare è quella di aspettare il loro sviluppo, se si decide di sterilizzarli. La decisione su quando sterilizzare dovrebbe essere parte di un approccio olistico per la salute e la qualità della vita dell’animale.

Secondo una visione olistica nessun organo è superfluo!

L’animale dovrebbe aver raggiunto la maturità, dovrebbe essere sviluppato sia fisicamente che mentalmente. Questo equilibrio non avviene fino a quando un cane non raggiunge almeno un anno di età. Anche se alcune razze raggiungono la maturità più velocemente di altri, molti cani di razza gigante si stanno ancora sviluppando a due anni di età.

Altre considerazioni includono la dieta del vostro cane, il livello di esercizio fisico, abitudini comportamentali, precedenti traumi fisici o emotivi, problemi di salute già esistenti, e stile di vita in generale.

Consultate un veterinario olistico per capire quali misure si possono adottare per garantire la salute generale e la longevità del vostro animale domestico.

Per un maggiore approfondimento vi consiglio la lettura di questo libro: Il Manuale completo sulla salute del cane e del gatto di Jutta Ziegler - Macro Edizioni

3 pensieri su “E' Salutare Castrare o Sterilizzare il proprio Cane?”

  • pinaabbate

    un articolo interessante. E per le gattine vale la stessa cosa?

    Replica
    • Patricia De Souza
      Patricia De Souza maggio 9, 2017 alle 1:01 pm

      Si, l’animale dovrebbe aver raggiunto la maturità, dovrebbe essere sviluppato sia fisicamente che mentalmente, prima di essere castrato.

      Replica
  • Gabriele

    Devo fare gli applausi ed i complimenti agli autori di questo articolo. Ieri a mia insaputa mia madre ha portato a sterilizzare la mia cagnolina che ha partorito una cucciolata senza il minimo problema, da sola, di notte, e li ha allevati senza il minimo nervosismo e disturbo. In completa armonia. I cucciolini hanno trovato casa in montagna in Valtellina nella quiete più assoluta, ed uno sul Lago di Como da una ragazza che veniva a trovarlo ogni settimana prima di portarlo a casa sua a 2 mesi di vita. Ho avuto precedentemente una cagnolina che ha vissuto 15 anni, morta di vecchiaia, che ha partorito varie volte, nessun problema di salute. Invece la mia cagnolina di adesso, sta penando di brutto, e con questo caldo ho dovuto portarla in camera con il condizionatore. L'ho trovata terrorizzata, quando l'hanno liberata dalla gabbietta. TERRIBILE veramente. Sterilizziamoli tutti i cani, così non ce ne saranno più e non soffriranno più ... ma perpiacere. Complimenti per questo articolo, mi ha risollevato il morale un attimino. Poca superficialità e più professionalità e serietà leggo qui. Grazie ancora da Gabriele.

    Replica
Lascia un Commento