it en
Change your language here!
819048 714 381
71427321893

Come Addestrare il Gatto alla Lettiera: Consigli Utili

gatto che dorme sul lettoLa maggior parte dei cuccioli di gatto, che ha compiuto i 4 mesi di età, può iniziare ad usare una lettiera e di solito non occorre un particolare addestramento per imparare a farlo.

Per prevenire, però, i problemi con la lettiera ci sono delle regole da seguire, qualsiasi sia l’età del gatto (1).

È importante trovare una lettiera delle dimensioni giuste per il vostro gatto, in modo che si senta a suo agio. La lettiera va posizionata in un luogo tranquillo e privato, la sabbia all’interno deve essere sempre pulita, e non è opportuno sgridare il gatto quando non la usa correttamente.

Il Modo Migliore per Insegnargli ad Usare la Lettiera

Quando si adotta un micetto, si cerca sempre di assicurargli un inizio di vita migliore possibile e senza traumi. Spesso, tra le varie domande che ci poniamo, c’è quella relativa alla lettiera e al modo migliore per insegnare al gatto ad utilizzarla. La maggior parte dei gattini, a circa 4 settimane di età, può usare una lettiera a condizione che le pareti della scatola siano abbastanza basse da poter entrare e uscire da soli (2).

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Il procedimento è piuttosto semplice: subito dopo il pasto, va messo il gattino nella lettiera e questa operazione va ripetuta più volte, fino a quando non sarà lui stesso a cercarla. Fortunatamente, i gattini non hanno bisogno di un particolare addestramento per utilizzare la lettiera e capiscono da soli qual è il posto migliore in cui fare i propri bisogni.

Nonostante questo, ci sono alcuni semplici passi da seguire per fa sì che il gatto sviluppi un ottimo rapporto con la lettiera che sia duraturo per tutte le sue nove vite!

Lasciare al Gatto la Libertà di Scegliere la Sabbia per la Lettiera

gatto contento della sua lettieraTutti i gatti, compresi quelli più piccoli, hanno delle preferenze sul tipo di lettiera. Spesso, i gatti sono abbastanza esigenti riguardo la grandezza delle particelle che compongono la lettiera e la sabbia resta la soluzione maggiormente gradita.

Da quando i gattini hanno iniziato a vivere in casa, sono arrivate in commercio le lettiere a base di argilla, tuttavia esse hanno i loro problemi, così come li hanno le lettiere a base di mais e grano. Al giorno d’oggi, in commercio, c’è una varietà immensa di lettiere, tuttavia la maggior parte presenta dei granelli molto grossi che non vengono apprezzati dal gatto.

Ai nostri amici a quattro zampe non piacciono nemmeno i profumi sintetici o gli additivi per il controllo degli odori nei loro rifiuti organici (3).

Una delle migliori lettiere è quella bioaccumulata prodotta con biochar organico. Il biochar è un materiale carbonioso ottenuto per degradazione termica. Ha una grande superficie ed è un recalcitrante, il che significa che il carbone stesso si lega ad acqua e odori. Questa lettiera ha anche eccellenti proprietà di aggregazione, il che significa che dura più a lungo e c'è meno umidità totale e dispersione.

È anche biodegradabile e compostabile al 100%, ed è completamente priva di odore, perché il carbonio aiuta a bloccarli. Per scegliere la lettiera giusta, è consigliabile comprarne diverse di piccole dimensioni e consentire totale libertà di decisione al gatto.

Selezionare la Scatola della Lettiera Perfetta

Alcuni gatti sono molto esigenti riguardo la scatola che viene adoperata per la lettiera. Spesso, i gatti non amano le scatole dotate di coperchio, quindi se abbiamo acquistato questo tipo di contenitore per la lettiera, dobbiamo togliere la copertura.

La cosa più importante da tener presente è quella di scegliere un contenitore che sia facile da pulire, poiché la pulizia della lettiera è una regola imprescindibile.

Di norma, il gatto dovrebbe essere in grado di entrare ed uscire facilmente dalla scatola e quest’ultima dovrebbe essere abbastanza grande da permettere all’animale di muoversi all’interno.

Se nella nostra casa c’è più di un gatto, è opportuno avere una lettiera per ogni animale. Spesso, i contenitori delle lettiere sono di plastica, per cui risultano facili da pulire. Tuttavia, la plastica è soggetta a graffiarsi facilmente, quindi il contenitore andrebbe sostituito dopo un po' di tempo.

Trovare la Posizione Migliore per la Lettiera

I gatti hanno l’indole sia da predatori sia da prede per gli animali più grandi, per cui si sentono molto vulnerabili quando mangiano e quando fanno i loro bisogni. Per questo motivo, è consigliabile posizione la lettiera in una zona poco trafficata della casa, più intima e riservata.

Il luogo scelto per la lettiera deve, anche, essere caldo e sufficientemente lontano dalle ciotole di cibo ed acqua (4). Molti proprietari di cani tengono la lettiera nella vasca da bagno, in modo tale da tenere a freno lo sporco. Se il gattino non ha problemi a entrare e uscire dalla vasca e dalla sua scatola, questa potrebbe essere una buona idea.

Chi ha gatti che possono uscire in un giardino troverà difficile abituarli ad usare sempre la lettiera, soprattutto se hanno a disposizione dei fazzoletti di terra o un prato di erba bello curato e rasato. In questo caso occorre avere pazienza e raccogliere le feci sparse per il giardino (solitamente lo fanno nello stesso posto, o zona).

CONSIGLIO: se abbiamo una lettiera all'aperto e non è messa sotto un tetto, assicurarsi di tappare il coperchio affinchè non entri la pioggia, altrimenti diventa ogni volta molto arduo togliere la sabbia imbevuta di acqua.

Mantenere la Lettiera Meticolosamente Pulita

sabbia antiagglomerante per gattiI gatti, dal più giovane al più anziano, sono creature molto esigenti. Dal momento che il nostro nuovo migliore amico non può né raccogliere né sgrassare la sua lettiera, dipende da noi mantenerla all'altezza dei suoi standard di pulizia.

È importante notare che molti gattini, in particolare quando invecchiano, possono sviluppare un'avversione per una lettiera tutt'altro che incontaminata. È opportuno rimuovere i bisogni del gatto dalla lettiera due volte al giorno ed assicurarsi di pulire bene i lati e il fondo della scatola.

Fondo e lati della scatola vanno anche asciugati per bene prima di riposizionare la lettiera pulita. Scatola e lettiera vanno interamente lavate e sostituite periodicamente. È importante lavare accuratamente il contenitore per rimuovere quanto più odore possibile in modo che il gattino non diventi riluttante a usare la sua scatola a causa di un odore persistente. La scatola va lavata con acqua calda e sapone senza profumazione.

Non Sgridare Mai il Gattino Perché Usa Male la Lettiera

Se il gattino non prende subito confidenza con la lettiera o sporca il pavimento, non è consigliabile sgridarlo. Urlare, rimproverare il gatto non farà altro che spaventare l’animale e lui non stabilirà la connessione tra il suo errore e il nostro comportamento.

Leggi anche: Il Gatto Fa la Pipi in Giro: Potrebbe Segnalare una Malattia

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Riferimenti:

1 - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6616962/

2 - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5059607/

3 - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2978998/

4 - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6616962/

Aljaz Vavpetic
Sull'autore Aljaz Vavpetic
Naturopata Riza e Counselor Gestalt che studia e si dedica al benessere olistico dal 1999. Inizialmente offriva consulenze dal vivo nel suo studio, poi riconoscendo una grande mancanza di integratori di qualità senza additivi e antiagglomeranti, ha deciso nel 2013 ad aprire due negozi online con prodotti naturali difficili da reperire e con proprietà naturali fuori dal comune. Dopo oltre 5000 consulenze, diventa autore della "Guida Olistica per la Salute" con oltre 100 programmi naturali per aiutare contro i comuni disagi moderni, e della "Guida Olistica per la Salute degli Animali", che sono le raccolte più complete di approcci naturali olistici online in Europa. Entrambe le guide vengono aggiornate ogni mese e spedite gratuitamente a chi lo segue via newsletter.
Lascia un Commento