it en
Change your language here!
819048 714 381
71427321893

Come Legare con un Gatto: NON Trattarlo come un Cane!

gatto rosso in soggiorno in cerca di companiaCi sono modi di dire, quasi credenze popolari tramandate nel tempo, che fanno apparire il gatto come un animale poco sociale (1). L'idea che ci è arrivata fino ai giorni nostri è che questo felino rappresenti un animale indipendente, poco incline a dimostrare il suo calore e il suo affetto.

Ed invece non è così.

Basta, infatti, dimostrare interesse verso il proprio gatto, per scaturire in lui lo stesso desiderio. Con un po' di costanza e perseveranza è possibile, quindi, dimostrare affetto e calore ad un gatto piuttosto indifferente, e raggiungere il risultato sperato.

I cani, per esempio, si avvicinano a chi li guarda, molto più spesso di quanto facciano con chi li ignora. È importante trovare del tempo per giocare con il proprio gatto, servendosi magari di un gioco interattivo. I gatti sono molto attratti dai giocattoli che si muovono e non amano quelli statici, e per questo bisogna imparare a riconoscere i punti che il felino predilige per le carezze.

Capiamo la Psicologia del Gatto

I gatti, come le persone, hanno le loro simpatie e antipatie, le loro personalità e preferenze. Alcuni gatti possono rimanere incollati alle gambe del proprio padrone, mentre altri potrebbero evitare tutti i tipi di affetto. Se il gatto sembra indifferente alla nostra vista o addirittura scappa, è possibile comunque ripristinare il rapporto, ma occorre tempo e pazienza.

Generalmente i gatti non si limitano a dare la loro lealtà e fiducia: vanno guadagnate! Tuttavia, con costanza e perseveranza, si può dimostrare al gatto la volontà di instaurare con lui un rapporto affettuoso e pieno di coccole.

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

In realtà, se il gatto in passato è stato oggetto di abusi oppure è stato cresciuto nel terrore, difficilmente da adulto sarà coccolone e socievole, e raramente avrà piacere a stare appollaiato sulle nostre gambe. In molti casi, però, curando attentamente il rapporto con il gatto (2) è possibile ristabilire una sorta di fiducia dell’animale nei nostri confronti.

Alcuni Suggerimenti per Instaurare un Legame Migliore con il Proprio Gatto

gatto che si gode le carezzeDare al gatto la giusta dose di attenzioni: i gatti si avvicinano facilmente alle persone che prestano loro le giuste attenzioni, mentre ignorano chi non li degna neppure di uno sguardo. Per cui, è importante giocare regolarmente con il gatto, accarezzarlo dove più gli piace e parlare con lui.

Se il gatto, però, non sembra felice e appare anche impaurito, è opportuno non infastidirlo ulteriormente.

Giocare con il gatto: è un altro passo importante non solo per legare, ma per soddisfare il bisogno del gatto (3) di stimolazione mentale e fisica. Se non lo stimoliamo al gioco, il gatto potrebbe dormire anche tutto il giorno e questo sicuramente non giova al suo organismo.

È importante scegliere un gioco che è possibile fare insieme, ad esempio un giocattolo con le piume che può attirare l’attenzione dell’animale attraverso dei movimenti interattivi.

Costruire la fiducia con il cibo: se il gatto è restio ad avvicinarsi a noi, è possibile attirarlo con dei piccoli bocconi di cibo. È preferibile optare per cibi salutari da porre ad una distanza sempre più piccola tra noi e il gatto, in modo tale da farlo avvicinare il più possibile.

Evitare di urlare al gatto: urlare contro il gatto o, peggio, punirlo bagnandolo, non è certamente il modo più efficace per aiutarlo a fidarsi. Anzi, molto probabilmente il povero animale si spaventerà ancora di più e definitivamente. Anche se si urla in generale, senza rivolgersi al gatto (4), questo potrebbe spaventarsi tantissimo. Evitare di prenderlo in braccio se inizia ad agitarsi.

Trasportare correttamente il gatto: alcuni gatti amano essere trasportati, mentre altri lo detestano. Tuttavia, è possibile che al nostro gatto piaccia essere trasportato, a condizione che lo si faccia correttamente e in un modo che lo faccia sentire al sicuro.

Fare ciò che piace al gatto: il gatto ama essere spazzolato? Il gatto ha un suo angolino preferito in cui ama dormire? Il gatto ama essere accarezzato in un determinato punto? Questi sono solo alcuni esempi e alcune semplici attività che si possono svolgere per rendere il gatto felice e sereno (5).

Socializzare con il gatto: i primi periodi di crescita del gatto, dal momento in cui viene adottato, sono gli attimi più importanti per socializzare correttamente con l’animale e per instaurare un legame di fiducia duraturo.

gattino che esce dalla tanaConcedere al gatto del tempo per stare da solo: se il gatto ama stare da solo nella sua cuccia o in un altro posto, è bene lasciarlo in pace e non inseguirlo o tormentarlo.

Permettere al gatto di stare da solo lo aiuterà a sentirsi al sicuro e tranquillo. Il gatto (6) dovrebbe avere anche un posto in cui nascondersi quando ci sono ospiti o altri animali che non desidera vedere.

Mantenere una routine: il gatto, per sentirsi protetto e sicuro, ha bisogno di una routine fissa, che escluda il caos e la confusione.

Ai gatti piace essere stimolati nei loro ambienti, ma hanno piacere anche che le loro case siano un posto fisso e sicuro. Con il tempo e la pazienza, anche il gattino più introverso può diventare il migliore amico. La chiave è fare piccoli passi e ripeterli, finché il felino non si senta a suo agio, prestando attenzione ai suoi segnali e al linguaggio del corpo.

Non trattare il gatto come se fosse un cane: rispettare gli spazi del gatto, la sua indipendenza, il suo diritto di ignorarti e di accoglierti o salutarti solo quando lui vuole, sono aspetti tipici del gatto, che alcune persone conoscitori solo di cani non tengono presente. E' anche importante non fare movimenti rapidi e improvvisi, e mancare di delicatezza, soprattutto i nostri bambini.

Il gatto è molto più capriccioso del cane rispetto al cane, quindi portare maggiore pazienza, e accontentatelo. Quando il cane non vuole mangiare il cibo, se non gli diamo altro, prima o poi lo mangia, mentre il gatto rischia di andare sottopeso pur di avere il suo cibo, e ci tormenterà l'anima finché non gli daremo quello che vuole!

Leggi anche: I 10 Modi in cui il Gatto Dimostra il Suo Affetto e Amore

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Riferimenti:

1 - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6262432/

2 - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4517794/

3 - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6493739/

4 - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5750766/

5 - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6616962/

6 - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4723238/

Aljaz Vavpetic
Sull'autore Aljaz Vavpetic
Naturopata Riza e Counselor Gestalt che studia e si dedica al benessere olistico dal 1999. Inizialmente offriva consulenze dal vivo nel suo studio, poi riconoscendo una grande mancanza di integratori di qualità senza additivi e antiagglomeranti, ha deciso nel 2013 ad aprire due negozi online con prodotti naturali difficili da reperire e con proprietà naturali fuori dal comune. Dopo oltre 5000 consulenze, diventa autore della "Guida Olistica per la Salute" con oltre 100 programmi naturali per aiutare contro i comuni disagi moderni, e della "Guida Olistica per la Salute degli Animali", che sono le raccolte più complete di approcci naturali olistici online in Europa. Entrambe le guide vengono aggiornate ogni mese e spedite gratuitamente a chi lo segue via newsletter.
Lascia un Commento