it en
Change your language here!

Il Mio Cane o Gatto Beve Molto: Quale Malattia Potrebbe Indicare?

cane che beve dalla ciotola

L'idratazione è una componente estremamente importante per la salute generale degli esseri viventi, compresi i nostri beniamini a quattro zampe, cani e gatti. È quindi essenziale che bevano abbastanza acqua nell’arco della giornata.

Se si nota che il proprio cane o il proprio gatto bevono più acqua del solito, ciò potrebbe essere sintomo di qualche problema di salute.

Un cane e un gatto possono bere acqua in eccesso? Perché si comportano cosi?

Il comportamento relativo ad un eccessivo consumo d’acqua si chiama polidipsia. La conseguenza della polidipsia, è la poliuria, cioè un incremento nella produzione di urine. 

Il consumo di acqua e la produzione di urine sono controllati da complesse interazioni chimiche e organiche; la disfunzione di una sola di queste componenti può determinare polidipsia o poliuria. Data l’importanza, di tali disturbi, è consigliabile prestare attenzione alle abitudini dell’animale domestico, per identificare quanto prima un eventuale aumento della sete e delle minzioni.

Un proprietario dovrebbe preoccuparsi se il cane o il gatto bevono l'intera ciotola in una volta sola e continuano a bere ogni volta che gli viene offerta. Inoltre, se si deve costantemente riempire la ciotola dell'acqua, se l’animale inizia improvvisamente a bere dalla toilette, o se ci si accorge che urina più del solito, potrebbe essere un segno di un potenziale disturbo di salute. 

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

Possibili Cause dell'Assunzione di Acqua in Eccesso

Alcuni cani potrebbero bere molta acqua per semplici ragioni fisiologiche, altri arrivano a consumarne quantità eccessive per ragioni patogene. Cani di taglia grande, cani giocherelloni e molto attivi, che amano divertirsi, tendono a bere di più, soprattutto perché devono reintegrare la perdita di acqua. 

Inoltre, cani e gatti possono aumentare la loro sete durante la stagione calda, in particolare all'inizio del cambio di stagione e prima che abbiano avuto il tempo di adattarsi alle temperature più elevate. 

L’animale domestico  può bere di più se il suo organismo sta perdendo liquidi per ragioni patogene, ad esempio a causa di diarrea, di eccessiva ansima o di una perdita di sangue. La maggiore richiesta di acqua, in questi casi, rappresenta il tentativo del corpo di reidratarsi e di ripristinare il volume normale di sangue.

Leggi anche: “Ecco perché la disidratazione è pericolosa per la salute del cane/gatto

La polidipsia può derivare anche da motivi comportamentali come lo stress. L’animale può anche manifestarla per un errato comportamento da gioco: per esempio se la ciotola riflette la luce sulla superficie dell’acqua, il cane ne è attratto e giocherà con essa.

Se ai cani e ai gatti viene somministrato solo cibo secco, sarà necessaria molta più acqua per rimanere idratati. 

Il cibo secco, come le crocchette, contiene solitamente solo il 10% di acqua, mentre quello in scatola contiene circa l'80% di acqua. Quindi, ovviamente, l’animale domestico berrà molta più acqua se gli vengono fornite solo crocchette.  Il cibo secco va evitato, a meno che non sia pressato a freddo e privo di additivi chimici.

Una delle migliori cose che si possono fare per mantenere cane e gatto ben idratati, è nutrirli con una dieta sana e preferibilmente umida, con ingredienti di grado alimentare umano, senza aggiunta di additivi, conservanti e coloranti.

 

Attenzione al Cambiamento di Comportamento 

gatto che beve dal rubinettoÈ molto importante prestare attenzione al normale consumo di acqua dell’animale domestico e, ove ci fosse un cambiamento nel comportamento, come il bere da luoghi insoliti (questo è abbastanza normale per alcuni gatti), un cambiamento dell'appetito (aumentato o diminuito), una maggiore sonnolenza, un aumento della frequenza della minzione, iperattività, è consigliabile verificare con il veterinario se questi mutamenti possano indicare una malattia.

Si consiglia di utilizzare acqua filtrata anziché acqua del rubinetto. Quest'ultima può contenere cloro o avere una concentrazione di minerali troppo elevata per gli animali domestici. 

 

L'eccessivo Consumo di Acqua può Essere Segno di una Malattia 

La polidipsia, insieme ad un aumento del volume della minzione nel cane, può essere causata da i seguenti disturbi: 

  • ♦ Insufficienza renale
  • ♦ Diabete 
  • ♦ Malattia degli ormoni surrenali (come produzione eccessiva di cortisolo, chiamata malattia di Cushing o carenza di cortisolo, chiamata malattia di Addison)
  • ♦ Malattia del fegato
  • ♦ Infezione   
  • ♦ Terapia con alcuni farmaci (corticosteroidi, diuretici, ecc.) 

Un gatto che beve troppa acqua e che manifesta un aumento del volume della minzione, può avere in corso uno dei seguenti disturbi: 

  • ♦ Malattia del tratto urinario
  • ♦ Malattia renale cronica
  • ♦ Diabete
  • ♦ Ipertiroidismo
  • ♦ Infestazione da parassiti

Alcuni dei disturbi sopraelencati potrebbero essere trattati con dei rimedi naturali. È bene sempre sentire il parere del veterinario. Di seguito alcuni dei rimedi naturali per sostenere le funzioni dei reni ed evitare il diabete negli animali domestici. 

 

Insufficienza Renale negli animali domestici: ecco i Rimedi Naturali 

cane malato con occhi tristeAlcune erbe favoriscono i processi di disintossicazione nell'organismo e fanno in modo che esso elimini più facilmente i prodotti di scarto del metabolismo.

Erica:è fortemente diuretica, antisettica e disinfettante, benefica per  il tratto urinario. Efficace contro calcoli renali e renella, pielite, colibatteri nell'urina, nonché contro l’infiammazione (1,2). 

Tarassaco: essendo un buon diuretico, il tarassaco stimola i reni, aumenta la quantità dell'urina e favorisce l'eliminazione delle sostanze di rifiuto e delle tossine (3,4).

Uva ursina: è un importante antisettico delle vie urinarie, utile ogni qualvolta vi sia un'infiammazione o un'infezione, in quanto è in grado di determinare un’azione antisettica e soprattutto di calmare lo stimolo continuo della minzione e il dolore ad esso legato (5,6).

Ginepro: è un digestivo coadiuvante i reni affaticati ed è un forte diuretico (7).

Queste erbe, in sinergia tra di loro, costituiscono un’eccellente miscela naturale in caso di problemi ai reni negli animali.

Leggi anche: “Depura Naturalmente l'Insufficienza Renale nei Gatti e Cani

Diabete negli animali domestici: ecco i Rimedi Naturali 

Fieno Greco: contiene una quantità abbondante di aminoacidi che stimolano la produzione di insulina. Il fieno greco modula l'omeostasi del glucosio e potrebbe prevenire il diabete mellito (8).

Gymnema sylvestre: aiuta a mantenere l’equilibrio dei livelli di zucchero. La Gymnema contiene polifenoli e glicosidi triterpenici, che si legano in modo reversibile ai recettori del glucosio nel tratto intestinale, riducendo così l'assorbimento degli zuccheri introdotti con l'alimentazione.

Melone amaro: è un rimedio tradizionale delle isole dell’Oceano Indiano e del Pacifico contro il diabete mellito. Il melone amaro contiene gurmarin, un polipeptide simile all’insulina bovina che è stato dimostrato avere effetti positivi che regolano lo zucchero (9).

Curcuma: ha proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, anti-aterosclerotiche e aiuta a gestire i livelli di zucchero nel sangue e a ridurre le complicanze della malattia. Svolge un ruolo importante nella lotta all’insulino-resistenza (10). 

Quando si combinano tutte e quattro queste erbe - fieno greco, gymnema, melone amaro e curcuma, si ottiene un aiuto naturalmente efficace per ridurre la glicemia del diabete nel cane e nel gatto.

Leggi anche: “Il Diabete nel Cane o Gatto può essere debellato o evitato?

Riferimenti:

  • (1) https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4549546/
  • (2) https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23764130
  • (3) https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3155102/
  • (4) https://nccih.nih.gov/health/dandelion
  • (5) https://www.ncbi.nlm.nih.gov/labs/articles/1434681/
  • (6) http://www.sciencedirect.com/topics/pharmacology-toxicology-and-pharmaceutical-science/arctostaphylos-uva-ursi
  • (7) https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4897106/
  • 8- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4591578/
  • 9- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4027280/
  • 10- https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S235238591730275X
Aljaz Vavpetic
Sull'autore Aljaz Vavpetic
Naturopata Riza e Counselor Gestalt che studia e si dedica al benessere olistico dal 1999. Inizialmente offriva consulenze dal vivo nel suo studio, poi riconoscendo una grande mancanza di integratori di qualità senza additivi e antiagglomeranti, ha deciso nel 2013 ad aprire due negozi online con prodotti naturali difficili da reperire e con proprietà naturali fuori dal comune. Dopo oltre 5000 consulenze, diventa autore della "Guida Olistica per la Salute" con oltre 100 programmi naturali per aiutare contro i comuni disagi moderni, e della "Guida Olistica per la Salute degli Animali", che sono le raccolte più complete di approcci naturali olistici online in Europa. Entrambe le guide vengono aggiornate ogni mese e spedite gratuitamente a chi lo segue via newsletter.
Lascia un Commento