it en
Change your language here!

Piante e Fiori Pericolosi per Cane e Gatto

cucciolo di gatto col gelsominoLe piante e i fiori ornamentali sono davvero bellissimi, riempiono le nostre case, giardini, balconi e terrazze di colori e profumi, tuttavia  occorre prestare attenzione, perché alcune di queste piante sono tossiche e velenose per cani e gatti.

Per non commettere errori è bene escludere dagli ambienti domestici, ai quali hanno accesso cani e gatti, tutte le piante pericolose. Ecco alcune delle specie da evitare:

Oleandro e mughetto: alterano le funzioni cardiache degli animali domestici.

Gelsomino: l’assunzione di gelsomino ostacola la deglutizione, rende i movimenti scoordinati, provoca debolezza muscolare e convulsioni.

Edera: la comune edera può diventare mortale se ingerita in quantità elevata.

Ortensia: i boccioli dell’ortensia sono nocivi. I sintomi sono vomito, problemi ai polmoni, convulsioni e addirittura morte nei soggetti più deboli. 

Giglio: è altamente tossico soprattutto per i gatti, dei quali mette in crisi le funzioni renali.

Dieffenbachia: questa pianta è moderatamente irritante per il  cane, ma velenosa per il gatto.

Lauroceraso: cani e gatti sono entrambi sensibili a questa pianta, le cui foglie contengono, seppure in quantità trascurabili, tracce di cianuro che può portare a convulsioni e paralisi cerebrali.

Stella di natale: le sue foglie sono estremamente pericolose, perché la linfa che ne fuoriesce è altamente irritante per la mucosa intestinale.

Vischio: l’ingestione delle bacche di vischio può provocare movimenti scoordinati, salivazione eccessiva, vomito, diarrea e dolori addominali. 

Agrifoglio: bacche e foglie di agrifoglio causano disturbi all’apparato gastro-intestinale.

Rododendro: provoca fastidi digestivi e cardiaci.

Felce, pothos, petunia: non hanno, di norma, conseguenze fatali per i nostri animali, a meno che non siano in stato di cattiva salute.

Non va poi dimenticato che oltre alle piante pericolose, vi sono gli insidiosi concimi e antiparassitari chimici contenuti nei vasi di specie botaniche che, altrimenti, sarebbero innocue per gli animali domestici. Attenzione quindi all’acqua che ristagna nei sottovasi, tossica per loro, la cui ingestione può avere esiti fatali.

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato uno speciale documento in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

Come Faccio a Capire se il Cane o Gatto è Avvelenato ?

cane che vomita

La gravità dei danni che ne consegue è estremamente variabile, dipende dalla quantità di vegetale ingerita dall’animale, dall’età dell’animale e dal suo stato di salute al momento del consumo. 

Il sospetto di avvelenamento nasce in seguito a insorgenza improvvisa di  sintomi  gastroenterici, come diarrea, vomito, dolori addominali e sintomi neurologici, quali convulsioni, tremori e ipersalivazione.

Purtroppo, a volte, alla comparsa dei sintomi, è già troppo tardi. È quindi importante che i padroni conoscano in anticipo le piante e i fiori da evitare.

Cosa Fare se l’Animale sta Male?

Se il cane o il gatto presentano sintomi di avvelenamento, se manifestano malesseri, perché sono entrati in contatto con una pianta tossica, occorre mantenere la calma e, se già non sta accadendo, cercare di farli vomitare e contattare immediatamente  il pronto soccorso veterinario. 

Disintossicare Cane e Gatto dalle Tossine Quotidiane 

L’avvelenamento da piante, fiori e altre sostanze come alcuni farmaci, è un'emergenza veterinaria. Tuttavia, non dobbiamo sottovalutare le diverse tossine quotidiane con cui i nostri amici a quattro zampe vengono a contatto. 

Ogni giorno cani e gatti vengono esposti a metalli pesanti, come piombo, mercurio, cadmio, arsenico, alluminio e nichel, prodotti petrolchimici e altre tossine esterne, inclusi solventi, composti organici volatili, pesticidi, erbicidi, medicinali, ftalati e per non nominare gli alimenti ricchi di additivi, coloranti e micotossine. L'elenco delle tossine chimiche è lungo, quindi diventa sempre più importante imparare a detossificare il proprio animale domestico.

La maggior parte delle malattie che colpiscono i nostri animali domestici sono causate da un accumulo di tossine nel loro organismo, che non riesce più ad eliminarle. Le tossine possono causare, peggiorare o accelerare molti problemi di salute sia negli esseri umani, sia negli animali domestici.

Leggi anche: “8 Motivi per Disintossicare Cane e Gatto

 

I Migliori Rimedi Naturali per la Disintossicazione di Cane e Gatto

Cardo Mariano

Il cardo mariano e il tarassaco possono essere di grande aiuto per disintossicare il fegato dell’animale domestico, in quanto queste erbe proteggono il fegato dalle tossine, lo aiutano a riparare le cellule danneggiate e ne promuovono la rigenerazione (1) (2).

Radice di Bardana

La radice di bardana è leggermente amara; lenisce il tratto gastrointestinale e stimola la cistifellea, determinando il rilascio di succhi digestivi e la secrezione della bile per una corretta digestione (3). Un assorbimento non corretto delle sostanze nutritive porta a carenze nutrizionali, spesso causa di malattie croniche (4) (5). La bardana viene spesso impiegata nalla cura di infezioni urinarie, poiché aiuta a disintossicare il tratto urinario.

Mallo di noce nera

Il mallo di noce nera ha proprietà antiparassitarie, antibatteriche e antimicotiche (6), distrugge i microrganismi nocivi, liberando dal lievito e dalle infezioni fungine l’organismo dell’animale. Aiuta, quindi, la disintossicazione dell’organismo dai parassiti dell’animale domestico.

Uva Ursina

L’uva ursina è ricca di polifenoli, flavonoidi e ha proprietà antiossidanti (7) che aiutano a combattere i radicali liberi, che rallentano l’invecchiamento.

Uno degli usi tradizionali più comuni dell’uva ursina, è quello di essere usato come diuretico naturale. Essa aiuta a liberarsi rapidamente dall'eccesso di tossine nell'organismo, disinfiamma la vescica e le vie urinarie e protegge il sistema immunitario. 

Origano

olio di origano

L’origano è un eccellente antiossidante (8) che previene i danni cellulari provocati dai radicali liberi e rallenta l'invecchiamento. Inoltre, è un anti-parassitario naturale che può uccide i vermi e i parassiti intestinali (9).

L’origano ha proprietà antivirali: può bloccare la replicazione virale;  disintossica i polmoni e protegge contro raffreddori, influenza e altri virus (10).

Queste erbe, in sinergia tra di loro, costituiscono un ottimo rimedio per la disintossicazione generale dell’organismo di cani e gatti.

Un'ultima considerazione, ma non meno importante, va rivolta all’alimentazione dei nostri amati animali, i cui alimenti sono spesso ricchi di additivi chimici, coloranti, conservanti e micotossine,  tutte sostanze che non agevolano di certo la salute e il benessere: a lungo andare, possono accumularsi nell’organismo del cane e del gatto e generare diverse patologie.

Per la salute e il benessere del nostri amici pelosetti, è bene scegliere un'alimentazione sana, possibilmente disidratata o pressata a freddo, con ingredienti di grado alimentare umano, senza aggiunta di additivi, conservanti e coloranti.

 

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato uno speciale documento in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

 

Riferimenti:

  • 1- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3098397/
  • 2- https://nccih.nih.gov/health/dandelion
  • 3-  http://www.umm.edu/health/medical/altmed/herb/burdock
  • 4-  https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK235010/
  • 5-  https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11411276
  • 6- https://ntp.niehs.nih.gov/ntp/htdocs/chem_background/exsumpdf/juglone_508.pdf
  • 7- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4931532/
  • 8- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/8933203
  • 9- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10815019
  • 10- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23484421
Aljaz Vavpetic
Sull'autore Aljaz Vavpetic
Naturopata Riza e Counselor Gestalt che studia e si dedica al benessere olistico dal 1999. Inizialmente offriva consulenze dal vivo nel suo studio, poi riconoscendo una grande mancanza di integratori di qualità senza additivi e antiagglomeranti, ha deciso nel 2013 ad aprire due negozi online con prodotti naturali difficili da reperire e con proprietà naturali fuori dal comune. Dopo oltre 5000 consulenze, diventa autore della "Guida Olistica per la Salute" con oltre 100 programmi naturali per aiutare contro i comuni disagi moderni, e della "Guida Olistica per la Salute degli Animali", che sono le raccolte più complete di approcci naturali olistici online in Europa. Entrambe le guide vengono aggiornate ogni mese e spedite gratuitamente a chi lo segue via newsletter.
Lascia un Commento