it en
Change your language here!

Leishmaniosi nel Cane Gatto: Sintomi e Prevenzione

leishmaniosi La leishmaniosi è una patologia causata da protozoi del genere Leishmania. È una malattia infettiva di tipo parassitario, che si può trasmettere dall’animale all’uomo.

Si pensa di conoscerla bene, ma, quando si parla di leishmaniosi, non bisogna trascurare nessun dettaglio ed è consigliabile informarsi adeguatamente. Cerchiamo di capire in cosa consiste questa pericolosa malattia, di riconoscere i sintomi, per poter agire e aiutare non solo i nostri amici a quattro zampe, ma anche noi stessi.

Il parassita è veicolato nell’organismo del cane, del gatto o all’uomo, attraverso la puntura di un piccolo insetto, vettore della patologia, che prende il nome di flebotomo o pappataci. Il pappataci è più piccolo della zanzara e, a differenza di questa che ha un’attività diurna, il flebotomo punge specialmente al tramonto o all’alba, non emette nessuno ronzio, per via dei piccoli peli che rivestono le ali (da qui il termine “pappataci”, ovvero “pappare” tacendo).

Il parassita Leishmania si moltiplica nell’intestino degli esemplari femmina di questo insetto durante la digestione del pasto di sangue e viene espulsa   con la saliva, attraverso la puntura ai nostri animali.

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato uno speciale documento in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

La Trasmissione della Leishmaniosi

La Leishmaniosi si trasmette attraverso la puntura di flebotomi infetti. Non avviene mai per contatto diretto tra persona e persona, tra cane e cane o tra gatto e gatto e nemmeno attraverso il contatto della persona con animali contagiati. Tranquilli: si può coccolare il proprio pelosetto anche se è infetto.

Soltanto l’insetto è in grado di trasmettere il parassita al soggetto. 

Soggetti più a Rischio della Trasmissione della Leishmaniosi

Sono più a rischio i soggetti immunodepressi e quelli che vivono in posti in cui la leishmaniosi non è diffusa, come i cani, i gatti e gli uomini che vivono in montagna o nei paesi nordici. Le basse temperature di questi luoghi, disturbano l’attività dell’insetto, che quindi viene ridotta.

Pentanto, questi soggetti vanno protetti quando portati in zone a rischio, dove le temperature sono più alte, come le località di mare italiane.

Sintomi dell’Infezione da Leishmaniosi

Nella maggior parte dei casi, la leishmaniosi ha un esordio graduale e presenta un decorso progressivo e lento, che ha la tendenza a evolversi aggravandosi sempre di più. La malattia può manifestarsi con una serie di sintomi che possono presentarsi insieme o singolarmente. I più comuni sono:

  • ♦ diminuzione dell’appetito;
  • ♦ perdita di peso;
  • ♦ debolezza e letargia;
  • ♦ lesione della cute e dei cuscinetti plantari;
  • ♦ ingrossamento dei linfonodi;
  • ♦ atrofia muscolare; 
  • ♦ gengivo-stomatite cronica (soprattutto nei gatti)
  • ♦ coinvolgimento oculare (blefarite nodulare, uveite);
  • ♦ sanguinamento dal naso.

cane con dimagrimento leishmaniosi

La complicazione più frequente della leishmaniosi è il danno renale, che si manifesta con una progressiva insufficienza dell’organo.

Molti dei sintomi della leishmaniosi sono comuni ad altre malattie, perciò è necessario sottoporre l’animale a esami specifici per confermare la positività alla malattia. 

Trattamento per la Leishmaniosi

Generalmente la leishmaniosi è una malattia curabile, ma non guaribile. Quindi lo scopo del trattamento sarà quello di tenere sotto controllo i sintomi, riducendo la carica parassitaria e allungando il tempo delle recidive.

Un animale infetto da questa malattia, dovrebbe fare controlli veterinari periodici e, normalmente, i farmaci per la leishmaniosi vanno assunti per tutta la vita.

Prevenire la Leishmaniosi

Risulta chiaro che il metodo migliore per affrontare la patologia è la prevenzione. Dal momento che la leishmaniosi viene veicolata dal flebotomo, è necessario proteggere il cane e il gatto dalla sua puntura.

Per contenere la diffusione di leishmania è bene non portare il cane fuori alla sera, l’orario di massima attività dei flebotomi. Durante il periodo estivo, è necessario evitare che l’animale rimanga in ambiente esterno durante la notte.

Infine, è molto importante sostenere il sistema immunitario.

Rafforzare il Sistema Immunitario

L’immunità è di fondamentale importanza in questa patologia, la malattia si manifesta in maniera più o meno aggressiva, a secondo di come trova il sistema immunitario dell'animale domestico.

Il primo passo, per avere una difesa immunitaria forte, è indubbiamente curare l’alimentazione. L’ideale sarebbe offrire a cane e gatti, una dieta sana, possibilmente con cibi disidratati o pressati a freddo, con ingredienti di grado alimentare umano, senza aggiunta di additivi, conservanti e coloranti.

Cani e gatti che vengono alimentati con cibo industriale trasformato, contenente additivi chimici ed esaltatori di sapidità, attraggono molto di più gli insetti, a causa delle loro esalazioni (1). 

Rimedi Naturali per Rafforzare il Sistema Immunitario 

Oltre a garantire un’alimentazione sana ed adeguata, senza allergeni e con ingredienti di qualità a cane e gatto, è importante l’utilizzo di erbe e rimedi naturali per aumentare le loro difese immunitarie. Eccone alcune:

Corteccia dell'Artiglio di Gatto (senza TOA):  Nell’antichità veniva usata in caso di infiammazione e infezioni virali e per stimolare il sistema immunitario. Oggi l'artiglio del gatto viene usato come integratore alimentare per una varietà di condizioni patologiche, incluse infezioni virali (come l'herpes e l'HIV), morbo di Alzheimer, artrite, diverticolite, ulcera peptica, colite, gastrite, emorroidi, parassiti e intestino impermeabile (2).

Astragalo: è un'erba medicinale importante, comunemente usata in molte formulazioni a base di erbe, nella pratica della medicina tradizionale cinese,  (MTC) per trattare un'ampia varietà di malattie e disturbi (3). 

I ricercatori affermano che l’astragalo può essere utilizzato per proteggere e rafforzare il sistema immunitario, per prevenire raffreddori e infezioni delle alte vie respiratorie, per abbassare la pressione sanguigna, per trattare il diabete e per proteggere il fegato, grazie alle sue proprietà antibatteriche e antinfiammatorie (4).

trasmissione della leishmaniosi caneRadice di Tarassaco: il tarassaco viene usato come rimedio per l'anemia, per purificare il sangue e per fornire la modulazione immunitaria (5). La radice di Tarassaco disintossica il fegato e decongestiona la colecisti, aumentando la produzione e il flusso di bile. Stimola anche il metabolismo cellulare, aiutando il corpo a scaricare i rifiuti metabolici presenti nel sangue, per essere purificati a livello epatico. Questo porta beneficio a cani e gatti, cuccioli e adulti.

Radice di Liquirizia: la radice di liquirizia è stata utilizzata nel trattamento di diverse malattie, che vanno dal comune raffreddore, all'affezione epatica. La ricerca moderna ha dimostrato che la radice di liquirizia ha effetti benefici sul sistema endocrino e sul fegato, tra gli altri organi, e migliora l'attività immunitaria (6).

Fungo Maitake: gli estratti di questo fungo e gli integratori sono venduti come stimolanti del sistema immunitario per i pazienti affetti da virus. Il Maitake è stato dimostrato avere effetti immunostimolatori sul sistema immunitario (7).

Fungo Reishi: questo fungo ha una lunga storia di utilizzo in Cina, Giappone e altri paesi asiatici (8). Promuove la salute e la longevità . Secondo alcuni studi, il Reishi aumenta la capacità antiossidante plasmatica e migliora le risposte immunitarie (9).

Fungo Shiitake: la componente proteica di questo fungo ha forti proprietà antimicotiche, inibisce la proliferazione delle cellule leucemiche e sopprime l’attività della trascrittasi inversa del virus dell'immunodeficienza umana. Uno studio ha dimostrato che il consumo regolare del Shiitake ha comportato un miglioramento dell'immunità (10).

Questi rimedi in sinergia tra di loro, costituiscono un’eccellente miscela per rafforzare il sistema immunitario e proteggere dai patogeni esterni.

 

Prevenire la Leishmaniosi quando si va all’Estero

Esistono diversi tipi di leishmania che possono infettare gli animali: in Italia è presente la leishmania infantum, mentre nelle altre parti del mondo sono presenti specie diverse.

Se si ha in programma di andare in viaggio all’estero, soprattutto nelle zone tropicali, è consigliato informarsi, presso i servizi veterinari Asl, sul possibile rischio nel paese che si intende visitare e sulle precauzioni da adottare.

 

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato uno speciale documento in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

 

Riferimenti:

  • 1- Il Manuale completo sulla salute del cane e del gatto- Ziegler
  • 2- https://nccih.nih.gov/health/catclaw
  • 3- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26916911
  • 4-  http://www.umm.edu/health/medical/altmed/herb/astragalus
  • 5 - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3401523/
  • 6 - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3083680/
  • 7 - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4202470/
  • 8- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK92757/
  • 9- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1160565/
  • 10- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25866155
Lascia un Commento