it en
Change your language here!

Squilibrio del pH: quali conseguenze per la salute di cane/gatto?

cane e gattoUno squilibrio del pH può influire sulla salute e sul suo benessere del cane e del gatto ed è associato ad una varietà di malattie.

Quando il cane o il gatto non si sentono bene, è importante portarli dal veterinario per un controllo. Un dato importante per capire il loro malessere, che spesso non viene preso in considerazione, è dato dai loro livelli di pH. Il pH indica l’equilibrio acido-basico dell’organismo.

L’ acidosi può presentarsi in caso di digiuno prolungato, diabete mellito, diarrea prolungata, diminuzione del potassio ematico, insufficienza respiratoria.
L’alcalosi può presentarsi in caso di vomito ripetuto, cistite, infezioni urinarie, iperventilazione polmonare. L’alcalosi è presente anche con una lunga conservazione dell’urina.

Diverse malattie che si verificano negli animali possono essere associate a uno squilibrio del pH. Le aree del corpo che possono essere colpite includono i sistemi digestivo e urinario, così come il sangue.

 

Segnali di un pH in Squilibrio

Uno squilibrio del pH può generare una serie di sintomi. I segni digestivi possono includere diarrea, vomito, prurito della pelle e dell'ano, infezioni da lieviti e alitosi. Gli animali con squilibrio del pH urinario possono sperimentare aumento della sete e frequenza della minzione, un'urgenza di urinare, ematuria (urina di sangue) o urinazione inappropriata. I problemi ematologici del pH sono solitamente causati dalla malattia metabolica; sintomi comuni includono vomito cronico, diarrea, perdita di peso, opacità, disidratazione e letargia. Naturalmente, questi sintomi possono avere molte cause diverse ma, a volte, può essere coinvolto uno squilibrio del pH.

1. Squilibrio Digestivo

Le malattie più comuni associate allo squilibrio del pH gastrico comprendono la disbiosi intestinale, le infezioni da lievito, o altre infezioni croniche, intolleranze alimentari e sintomi irritabili dell'intestino.

PH digestivo sano: 1-2 durante la digestione e 4-5 durante il riposo.

2. Squilibrio dell'Urina

Uno squilibrio del pH delle urine è una causa comune di disfunzione urinaria, comprese infezioni e urolitasie (cristalli o pietre).

PH delle urine in buona salute: circa da 6,2 a 6,5.

Test: un esame delle urine può essere fatto presso l'ambulatorio del veterinario per determinare il pH delle urine degli animali.

3. Squilibrio del Sangue

ph simbolo

Uno squilibrio del pH del sangue si verifica spesso con le malattie metaboliche sottostanti. Le più comuni sono l'acidosi, causata da insufficienza renale, e la chetoacidosi, causata da diabete non regolato. Altre cause includono l'uso eccessivo di corticosteroidi, avvelenamento e blocchi urinari (urolithathis).

PH del sangue sano: poco più di 7.

Test: questo può essere fatto presso l'ambulatorio del veterinario per determinare lo stato della funzione ghiandolare del tuo animale attraverso i valori del pH delle urine e di quello del sangue.

 

Alimentazione e Squilibrio del pH negli Animali Domestici

Essendo carnivori, cani e gatti devono avere un pH acido. Il pH dell’urina varia con la dieta e l’equilibrio acido-basico. La scala ottimale del pH nei cani e nei gatti è tra 6,2 e 6,5. Per capire meglio: 7 è neutro, sopra il 7 è alcalino, sotto il 7 è acido.

Cani e gatti sono naturalmente predisposti a mangiare carne, possono avere uno squilibrio del pH quando vengono alimentati con una dieta a base di cereali. Questo fa sì che la loro urina diventi più alcalina, il che può portare a vari problemi di salute.

Malattie  Associate ad uno Squilibrio del PH

1 - Infezioni del Tratto Urinario, Cristalli e Calcoli (urolitasie)

Le infezioni delle vie urinarie sono solitamente causate da batteri quali coli, stafilococchi, streptococchi e protei. Questi batteri possono prosperare se il pH delle urine non è corretto. Le infezioni fanno sì che i rivestimenti della muscolatura liscia dell'uretra e della vescica si infiammino e si indeboliscano, potendo causare danni permanenti se non si corre ai ripari. Le infezioni croniche sono particolarmente comuni con lo squilibrio del pH urinario.

I cristalli nelle urine possono formarsi per diverse ragioni, in qualsiasi parte del sistema urinario. I cristalli comunemente presenti comprendono struvite, cisteina, ossalato e urato. Alcuni sono causati dal basso pH delle urine, altri dal pH elevato delle urine. Un'analisi delle urine determinerà l'esatta formazione minerale dei cristalli o delle pietre. Quando gli uroliti raggiungono dimensioni macroscopiche, possono interferire con il flusso di urina dai reni alla vescica e dalla vescica all'uretra. Ciò può causare irritazione e infiammazione delle membrane mucose e può portare a stranguria (minzione lenta e dolorosa), disuria (dolore), ematuria e acidosi (acidità del sangue).

I Rimedi Naturali per le Infezioni Urinarie sono:

Echinacea: è ideale contro le infezioni, grazie alle sue proprietà antidolorifiche, antibatteriche e antinfiammatorie (1). 

Uva Ursina: contiene un antisettico che ha una potente capacità di combattere l'infezione delle vie urinarie nel gatto e nel cane.

Verga d’oro: è antinfiammatoria, anti-microbica, analgesica e diuretica. Quest’azione multipla è molto efficace nella lotta contro le infezioni e previene anche la formazione di calcoli renali o della vescica, contribuendo a rimuovere il sedimento urinario (2). 

Radice di  Altea: lenisce l'irritazione delle mucose del tratto urinario e riduce l'infiammazione (3).

 

2 - Malattia Renale

cane anatomia apparato urinario

La malattia renale richiede generalmente anni per svilupparsi e ha effetti devastanti, compresa l'acidosi del sangue.

Idratazione adeguata e fonti proteiche di alta qualità, nella dieta sono le chiavi per il mantenimento in salute di animali affetti da disfunzione renale. Il trattamento aggiuntivo varierà notevolmente in base allo stato di funzionalità renale dell'animale, all'età, alla razza e alla dieta.

I Rimedi Naturali per Malattie Renali sono:

L'Erica: è fortemente diuretica e antisettica, disinfetta ed è benefica per il tratto urinario. Efficace contro calcoli renali e renella, pielite, colibatteri nell'urina nonché contro l’infiammazione (4,5).

Il Tarassaco: depura il fegato e stimola i reni, aumenta la quantità dell'urina e favorisce l'eliminazione delle sostanze di rifiuto e delle tossine (6,7).

L' Uva ursina: ottima in caso di un'infiammazione o un'infezione in quanto è in grado di determinare un’azione antisettica e soprattutto di calmare lo stimolo continuo della minzione e il dolore ad esso legato (8,9).

 

3 – Diabete

Il diabete non regolato causa una condizione chiamata chetoacidosi, che può essere determinata mediante analisi del sangue. Correggere e stabilizzare i livelli di glucosio nel sangue è essenziale per ridurre i rischi associati alla chetoacidosi, i cui sintomi comprendono aumento della sete, minzione, letargia, aumento o diminuzione dell'appetito, vomito e perdita di peso.

I Rimedi Naturali per il Diabete sono:

Fieno Greco: contiene una quantità abbondante di aminoacidi isoleucina 4-idrossi, che esercita un effetto protettivo sul fegato e stimola la produzione di insulina (10).

Gymnema sylvestre: aiuta a mantenere l’equilibrio dei livelli di zucchero nel sangue (11).

Melone amaro: è un rimedio tradizionale delle isole dell’Oceano Indiano e del Pacifico per il diabete mellito.  Il melone amaro contiene gurmarin, un polipeptide simile all’insulina bovina che è stato dimostrato avere effetti positivi nella regolazione dello zucchero (12).

Curcuma: ha proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, anti-aterosclerotiche e aiuta a gestire i livelli di zucchero nel sangue e ridurre le complicanze del diabete (13).

Quando si combinano queste erbe si ottiene un’eccellente miscela naturale per ridurre la glicemia di cani e gatti.

 

4- Infezioni da Lieviti e Disbiosi

Le infezioni del lievito intestinale e altre malattie dell'apparato digerente sono spesso associate a disbiosi intestinale, una condizione dell’intestino in cui si formano dei fori nel rivestimento digestivo, causando un aumentato rischio di infezione batterica e altri sintomi correlati con la digestione. Un ottimo modo per ripristinare un squilibrio della flora intestinale, è l’uso dei probiotici.

Leggi anche “8 vantaggi di salute dei probiotici per il tuo pet”.

 

Qualunque sia il problema di salute del vostro cane o gatto, bilanciare i suoi livelli di pH può aiutarlo. Passare gradualmente a una dieta sana, senza conservanti e allergeni, e aggiungere al cibo dei probiotici può essere un modo importante per riportare il suo pH in equilibrio.

 

 

Riferimenti:

  • 1- Https://nccih.nih.gov/health/echinacea/ataglance.htm
  • 2- Https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15638071
  • 3- Https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15638071
  • 4- Https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4549546/
  • 5- Https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23764130
  • 6- Https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3155102/
  • 7- Https://nccih.nih.gov/health/dandelion
  • 8- Https://www.ncbi.nlm.nih.gov/labs/articles/1434681/
  • 9- Http://www.sciencedirect.com/topics/pharmacology-toxicology-and-pharmaceutical-science/arctostaphylos-uva-ursi
  • 10- Https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11868855
  • 11- Https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2170951/
  • 12- Https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4027280/
  • 13- Https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3857752/
Lascia un Commento