Change your language here!

Servizio gratuito numero


Ecco perché la disidratazione è pericolosa per la salute del cane/gatto

La disidratazione negli animali è un'emergenza in cui il cane o il gatto perdono una quantità di liquidi maggiore rispetto a quella assunta, e non hanno la capacità di sostituire per via orale i liquidi persi. Questi fluidi sono costituiti da elettroliti e sono vitali per l’organismo.

La disidratazione e la sete non sono la stessa cosa. La disidratazione è uno stato patologico causato dalla perdita di liquidi organici che altera le normali funzioni fisiologiche, la sete invece è il desiderio istintivo di assunzione di liquidi che si manifesta negli animali e li porta a bere. La disidratazione è diversa dalla sete perché è potenzialmente pericolosa per la salute e non tutti gli animali domestici disidratati hanno sete come sintomo.

Il sintomo più comune della disidratazione è la perdita di elasticità della pelle. Se l’organismo è disidratato, quando si tira leggermente, la pelle non ritornerà immediatamente al suo posto. Un altro sintomo allarmante è la xerostomia, in cui le gengive perdono umidità e diventano asciutte e appiccicose e la saliva diventa spessa. Nella disidratazione avanzata, gli occhi si affondano e il cane può collassare.

Disidratazione e gli Effetti sull’Organismo

La disidratazione provoca una riduzione del volume del sangue circolante. Questo causa una serie di effetti negativi, molti dei quali sono legati a squilibri nei livelli di elettroliti, come il magnesio, il sodio e il potassio, e nei fluidi normalmente contenuti all'interno e all'esterno delle cellule (liquidi intracellulari ed extracellulari). Gli elettroliti sono fondamentali per le normali attività metaboliche e le funzioni di tutte le cellule del corpo.

In pratica, quando il cane o il gatto si disidratano, la concentrazione relativa degli elettroliti nelle sue cellule, nel sangue e negli altri fluidi del corpo diventa squilibrata. Questo può influenzare praticamente ogni organo o sistema, tra cui i reni, le ossa, il tratto gastrointestinale, i nervi, i muscoli, la pressione sanguigna, la funzione cardiaca e il tratto respiratorio.

 

Sintomi della Disidratazione

I segni osservabili della disidratazione nei cani e nei gatti possono essere uno o più dei seguenti:

  • ♦ perdita di elasticità della pelle
  • ♦ pelle rugosa (a causa di secchezza)
  • ♦ vomito
  • ♦ diarrea
  • ♦ mancanza di appetito (inappetenza, anoressia)
  • ♦ perdita di peso
  • ♦ aumento dell’urina
  • ♦ letargia, svogliatezza
  • ♦ debolezza
  • ♦ depressione
  • ♦ affanno
  • ♦ eccessiva salivazione
  • ♦ secchezza di gengive e di altre membrane mucose
  • ♦ frequenza cardiaca elevata (tachicardia)
  • ♦ occhi affossati

 

Test della Disidratazione

Il classico test per verificare il grado di idratazione consiste nell'afferrare un po' della pelle della spalla e tirarla verso l'alto, se rimane sospesa e non ritorna subito in posizione allora effettivamente si tratta di disidratazione. Una pelle ben idratata torna immediatamente alla posizione originale.

Un altro controllo consiste nell’ aprire la bocca dell’animale e controllare se le gengive sono secche.

 

Gli Animali più a Rischio di Disidratazione

I cani di piccola taglia hanno un rischio maggiore di essere disidratati, perché hanno un elevato rapporto tra superficie e volume. Tutto ciò che influenza negativamente la sete o l'appetito, o che riduce l'assunzione di acqua o cibo, può predisporre un animale alla disidratazione, ad esempio i cani e i gatti che vivono all'aperto in un clima caldo, gli animali il cui approvvigionamento di acqua viene congelato durante i mesi invernali generalmente bevono poca acqua e si disidratano.

Gli animali con alcune malattie sistemiche - in particolare quelle che causano vomito, diarrea, perdita di appetito o aumento della produzione eccessiva di urine - sono più predisposti alla disidratazione.

 

Le Possibile Cause della Disidratazione

Come già anticipato, l’animale si disidrata quando i livelli di acqua nel suo organismo sono scesi sotto i valori minimi. Questo accade quando non beve abbastanza acqua o quando ha una perdita di liquidi intensa provocata da vomitodiarrea per esempio, ma anche in caso di caldo eccessivo e/o di colpo di calore. Può essere anche causata da una serie di disturbi e malattie, quali infezioni batteriche, virali o fungine, parassiti  o da un'ostruzione nel tratto digestivo, malattie renali, malattie del sistema endocrino come il diabete, malattia di Addison, grave danneggiamento della pelle, ingestione di una tossina, come il glicole etilenico che si trova in antigelo.

 

Prevenire la Disidratazione nel Cane e nel Gatto

Cibo Pure pronto da servire!Una delle migliori cose che puoi fare per mantenere il tuo cane o il tuo gatto ben idratato è quello di nutrirlo con una dieta sana e preferibilmente umida. Evitare quindi cibo come le crocchette, poiché molto asciutto. Il cibo secco è particolarmente problematico per i gatti, che tendono a bere meno dei cani e così finiscono per essere sempre leggermente disidratati.

È consigliabile lasciare intorno alla casa più ciotole, meglio in acciaio inox, con l’acqua filtrata, per incoraggiare l’animale a bere. Sostituire l'acqua diverse volte al giorno.

Lascia un Commento