it en
Change your language here!

Lacrimazione Eccessiva per Cane e Gatto: Come Superare il Problema

L'eccessiva lacrimazione è in genere la conseguenza delle porfirine. Le porfirine sono una classe di composti chimici presenti naturalmente nelle molecole che contengono ferro, prodotti di scarto che vengono fuori dalla rottura dei globuli rossi e sono rimossi nella stragrande maggioranza dei casi dal corpo attraverso le feci. Tuttavia, in cani e gatti, la porfirina può anche essere eliminata attraverso le lacrime, la saliva, e le urine.

Eccessivo contenuto di porfirine all'interno delle lacrime e della saliva: ecco cosa può provocare

cane, lacrimazione occhi, infezione, Quando le lacrime o la saliva contengono in maniera eccessiva porfirine, queste si depositano sul pelo del vostro amico a quattro zampe lasciando quelle macchie a cui si faceva riferimento prima. Se le macchie sul pelo assumono una colorazione marrone, simile alla ruggine, allora con molta probabilità il vostro amico a quattro zampe ha sviluppato una lieve infezione agli occhi, soprattutto quando il pelo sotto gli occhi risulta costantemente umido a causa dell'eccessiva lacrimazione.

Cosa fare per evitare che questo accada

Per evitare che il vostro cane o il vostro gatto presenti una lacrimazione eccessiva, diverse possono essere le soluzioni da adottare. La prima è relativa ad una pulizia quotidiana della zona interessata, due volte al giorno, con un panno caldo, leggermente umido e molto morbido.

cane, lacrimazione, ciotola, cibo naturaleAltri suggerimenti efficaci sono i seguenti:

  • Utilizzare alimenti di ottima qualità, cibi equilibrati ed una dieta adeguata. Evitate quindi alimenti poco digeribili, così da non sottoporre l'organismo del vostro animale domestico ad eccessivo stress che può solo provocargli tossine dannose.
  • Fornire il vostro animale domestico acqua potabile fresca, magari filtrata, evitando l'acqua del rubinetto che spesso presenta un alto contenuto di minerali, tra cui il ferro e altre impurità, cloro e fluoro che risultano tossici per gli animali.
  • Sostituire le ciotole di plastica del cibo e dell'acqua con quelle in acciaio inox, porcellana, o vetro. I contenitori di plastica usurati possono favorire la presenza di batteri che possono irritare il viso del cane o del gatto.
  • Utilizzare il cardo mariano, il tarassaco, le foglie di olivo, la clorofilla, il colostro, e i probiotici.
  • Pulire il viso del vostro animale domestico con l'argento colloidale, che è completamente sicuro, soprattutto intorno agli occhi. Bisogna applicare un po' di argento colloidale su un batuffolo di cotone e poi pulire il viso del vostro animale domestico. L'argento colloidale ha proprietà antimicrobiche e contribuirà a ridurre le infezioni.

Esistono rimedi a base di erbe completamente naturali che consentono di arrestare la lacrimazione alla fonte.

Consiglio la scelta di un prodotto che contenga una formulazione a base di erbe specifiche ai con azione antisettica e disinfettante nei confronti dei patogeni che immunostimolante favorendo le naturali difese dell'organismo andando anche a prevenire eventuali reinfezioni.

L'azione disinfettante del  terreno di coltura microbica alla base del problema permette di uccidere i batteri che quando interagiscono con il fungo nelle zone interessate causano la formazione del pigmento e la successiva colorazione.

I rimedi con azione antisettica e antibatterica sono l'albero del tè (tea tree oil) originario dell'Australia che si è rivelato uno dei migliori antivirali, antimicotici e antiparassitari naturali e il GSE (grapefruit seed exctract) semi di pompelmo che possiede una forte azione sia antiossidante che antibatterica ad ampio spettro. Entrambi hanno il vantaggio di essere efficaci senza alterare la flora batterica intestinale (cosa che accade con gli antibiotici di sintesi).

Tra i rimedi con azione immunostimolante abbiamo l'echinacea angustifolia e

l'astragalo membranaceus, nota pianta della medicina tradizionale cinese in grado di aumentare di numero di globuli bianchi (macrofagi) rinforzando quindi nettamente le naturali difese dell'organismo.

L'deale è una formulazione di questo tipo sotto forma di macerato glicerinato in gocce, di erbe proveniente da agricoltura biologica e senza alcol che risulta tossico per cani e gatti.

Un Problema non solo Estetico

Le lacrimazione negli animali non è solo una questione estetica ma si tratta di un vero e proprio problema di salute. Può trattarsi di un’incapacità di digestione e malassorbimento dei nutrimenti, in quanto le porfirine che non scaricandosi attraverso le feci vengono eliminate attraverso le lacrime; in questo caso è utile valutare l’utilizzo di probiotici per migliorare l'assorbimento dei nutrienti che arrivano dall'alimentazione.

Esistono in commercio integratori di probiotici appositamente studiati per cani e gatti abbinati a prebiotici (frutto oligosaccaridi) che sono fibre solubili come l'inulina che danno nutrimento ai probiotici aiutandoli a crescere all'interno del colon.

E' importante sceglierne uno che abbia almeno 2 miliardi di CFU (le unità delle colonie di probiotici).

Abbinare al trattamento anche una alimentazione di cibo disidratato come Pure Pet Food che non contiene allergeni, di grado alimentare umano e quindi più facilmente digeribile potrà sicuramente permettere di ottenere dei risultati ottimali.

Un Problema Genetico

Nei cani l’eccessiva lacrimazione è spesso giustificata come una caratteristica della razza.

In alcune razze le lacrimazione può essere causata da un problema genetico, come per esempio nel Cocker spaniel, inglese o americano, e in molti terrier e nel Golden retriever ai quali manca la perforazione del punto lacrimale e quindi sono particolarmente sensibili ad ogni minima sostanza irritante. Tra i fattori predisponenti vi sono le malformazioni delle palpebre o la forma particolarmente globosa dell’occhio, come accade nello Shittzu. Nel gatto, l’unica razza che sembra essere colpita è il Persiano a causa della conformazione del muso.

Un pensiero su “Lacrimazione Eccessiva per Cane e Gatto: Come Superare il Problema”

  • angela uccula

    Grazie informazioni molto preziose. Io ho un gatto persiano di 12 anni e soffre di lacrimazione infatti i lati interni degli occhi sono sempre scuri e le lacrime si solidificano diventando delle vere e proprie crosticina. Proverò questo prodotTo.
    Grazie

    Replica
Lascia un Commento