it en
Change your language here!
819048 714 381
71427321893

Perché il Cane si Lecca le Zampe e Come Risolvere la Causa Primaria

Spesso, il cane tende a leccarsi ossessivamente le zampe e molti proprietari chiedono ai veterinari spiegazioni in merito a questo atteggiamento.

Inizialmente può essere visto come un qualcosa di non preoccupante, e questa cosa fa affrontare il problema in maniera superficiale, ma se il cane continua tanto da far diventare la cosa un'ossessione, allora è il momento di approfondire per capire le vere cause.  

L’atto di leccarsi le zampe è uno dei comportamenti innati del cane, ed è parte integrante del loro linguaggio corporeo.

I cani amano leccarsi le zampe, così da poter eliminare i residui di sporco che si annida al loro interno. Il problema sorge però quando il cane si lecca eccessivamente le zampe. Questo è un chiaro sintomo di malessere del cane, e deve rappresentare un campanello d'allarme importante da non trascurare assolutamente. 

Le Cause del Leccarsi Eccessivamente le Zampe

Le cause del leccarsi eccessivamente le zampe, possono essere ricercate in un’irritazione della zona o in una manifestazione di noia e stress del cane. In alcuni cani, come si può immaginare, entrano in gioco entrambi i fattori.

Nello specifico accade che i cuscinetti presenti sotto le zampe sono doloranti, e la colpa si può quindi attribuire ad un'allergia o come detto anche allo stress. A volte tutto si risolve facilmente, e questo accade molto spesso, ma in altri casi c'è bisogno di maggior tempo e dedizione.

Le Possibili Quattro Cause che Provocano questo Problema

  • Allergie: come accade spesso per gli esseri umani, anche i cani possono soffrire di allergie. Questa cosa, poi, può scatenare un prurito eccessivo nella zona delle zampe, con l'animale che inizierà a leccarsi in maniera incontrollata. I motivi scatenanti di questa allergia possono essere molteplici. Da qualche alimento, che può creare allergia, agli acari della polvere, fino a qualsiasi cosa che possa essere venuta a contatto con le zampe per esempio durante una passeggiata (polline, terreno o altro). Tutto questo, quindi, potrebbe portare il cane a leccarsi o mordicchiarsi le zampe in maniera vigorosa.

 

  • Dolore: leccasi in maniera vigorosa le zampe può rappresentare anche un segnale di dolore. Spesso le articolazioni o anche la pelle del cane può rappresentare un zona specifica che sta generando del dolore. Questo può iniziare per esempio con una semplice puntura di insetto, o a causa di un taglio o di una scheggia raccolta durante una corsa o una passeggiata. In questo caso, dopo un primo esame visivo è opportuno fissare subito una visita dal veterinario, che saprà come intervenire nel migliore dei modi per riportare la situazione alla normalità.

 

  • Parassiti: nonostante sono tanti i trattamenti da poter fare, per evitare questo problema, spesso i parassiti riescono a farla franca e ad infestare il corpo del nostro amico a quattro zampe. Zecche, pulci, acari, sono i nemici del nostro cane, che scorrazzando nell'erba, viene involontariamente a contatto con questi parassiti. Questi ospiti indesiderati possono causare prurito, spesso anche nelle zampette, innervosendo non poco il cane.

 

  • Comportamento: se si esclude che questo comportamento è legato ad un problema di salute del cane, allora il leccarsi in maniera eccessiva le zampe potrebbe essere riconducibile alla noia o ad una condizione di stress. Per un cane leccarsi equivale ad un momento di relax, ma quando l'azione si protrae con una certa frequenza e con un certo vigore, allora potrebbe non essere più così normale, e denotare uno stato di stress per il cane.

Le Razze che Sviluppano più Facilmente questo Problema 

Ci sono delle razze canine che tendono maggiormente a sviluppare problemi con le loro zampe rispetto ad altre. Tra queste razze troviamo sicuramente: labrador, terrier, barboncini, chihuahua e maltesi. In loro la problematica è più evidente perché, quando si leccano le zampe, la saliva tende a scolorire il pelo.

Spesso, la tendenza a leccarsi ossessivamente le zampe può essere genetica e se i fratelli o i genitori condividono il problema, allora esso diventa un tratto distintivo della famiglia.

Non c’è un modo per risolvere totalmente il problema, ma si possono attuare alcune accortezze che riescono a contenere il disturbo ossessivo e a renderlo un normale comportamento. I cani che sviluppano questo atteggiamento in età adulta hanno maggiori speranze di rispondere a stimoli ambientali, a cure alimentari e ad uno stile di vita diverso.

A volte, il cane tende a leccarsi ossessivamente le zampe in situazioni particolari come ad esempio quando è solo in casa. In una situazione simile è più semplice modificare tale atteggiamento. Quando il cane lecca sempre la stessa zampa, allora il problema va ricercato solo nel punto in cui lui lecca.

Infatti, la zampa può essere ferita, irritata, ci possono essere schegge incastrate tra le dita, come per esempio un osso fratturato o ancora potrebbe avvertire un dolore causato da artrite, un tumore della pelle (nei cani più anziani) o un ascesso.

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Occasionalmente, il cane può sviluppare una dermatite da sfregamento, dopo aver leccato la sua zampa ripetutamente. È sempre consigliabile verificare che questo atteggiamento non sia una manifestazione di un problema più grande.

Se notiamo che il cane, in concomitanza a ciò, presenta altri fastidi più o meno gravi, allora il problema non è legato solo alla zampa. Infatti potrebbe esserci una forma di allergia o potrebbe essere stato punto da un animale come una pulce. Al veterinario spetta capire che tipo di problema si nasconde dietro il gesto di leccarsi la zampa ripetutamente.

Il proprietario del cane può semplificare il lavoro del veterinario tenendo un diario su cui segnare tutte le fasi del comportamento ossessivo del cane, la periodicità con cui si manifesta, quali eventi fanno sì che inizi il problema, in che momento della giornata il cane comincia a leccarsi le zampe (ad es. dopo una passeggiata) oltre a perdite o aumenti di peso del cane, il livello di attività del cane, anomalie nell’uso della zampa, ecc.

I veterinari dispongono di una serie di strumenti per fare diagnosi tempestive e accurate, ma per individuare le cause di questo tipo di disturbo basta osservare lo stato di salute dell'animale e conoscere la sua storia.

Circa l’80% dei casi si risolve facilmente e non implica la presenza di un disturbo più importante. In altri casi può capitare che ci si trovi dinnanzi ad infezioni fungine, disturbi del sistema immunitario, rogna, ecc. Le allergie sono tra i motivi più comuni per i cani che si leccano le zampe. Il fattore scatenante delle allergie è da ricercare in ciò che il cane inala: polline, muffe varie, ecc.

I cani sono sensibili agli allergeni presenti nell’ambiente circostante, proprio come capita a noi esseri umani. Quando il cane è affetto da allergie, tutto il corpo ne risente e in modo particolare il pelo. Talvolta però, il cane entra in contatto con sostanze irritanti soltanto con le zampe e di conseguenza, l’irritazione si manifesterà solo in quel determinato punto.

Le allergie alimentari causano raramente fastidi alle zampe, ma possono essere la causa principale per cui il sistema immunitario sia così debole e quindi molto piu' sensibile a tutta una serie di sostanze irritanti o allergeni. Un esame del sangue può chiarirci dubbi sull’eventuale presenza di intolleranze a particolari alimenti. Spesso è sufficiente eliminare glutine e/o latticini o ancora meglio eliminare le crocchette e passare ad una dieta barf (cruda),  disidratata (Pure) o pressata a freddo (Bianco Line).

Più di frequente, il cane si lecca ossessivamente le zampe quando sono presenti pulci nel pelo. Anche noia e stress sono tra le cause di questo disturbo. In tal caso, per risolvere il problema, è necessario cambiare lo stile di vita dell’animale e renderlo più movimentato e attivo.

Nei cani più anziani si manifestano dolori ossei dovuti all’artrite che portano il cane a leccarsi continuamente le zampe. Quando le zampe sono troppo umide si possono sviluppare infezioni da funghi che causano odori sgradevoli e prurito. Le infezioni si curano con l’assunzione di antibiotici.

Anche gli antistaminici possono aiutare ad alleviare pruriti e fastidi alle zampe del nostro animale ma alla fine è sempre meglio ricorere a rimedi più naturali a lungo termine come probiotici e argento colloidale.

Alternative Naturali come Soluzione

L'argento colloidale si è rivelato sin dall'antichità un potentissimo antibiotico naturale in grado di eliminare batteri, funghi, virus e parassiti ossidando le loro pareti cellulari e quindi rendendoli inattivi. E' estremamente efficace contro infezioni (staphylococcus aureos, pseudonomas aureoginosa ecc) ed infiammazioni aiutando la rigenerazione cellulare.

Si consiglia di scegliere un prodotto a base di argento colloidale con produzione di ioni argento a lunga durata in quanto questi ultimi, essendo molto instabili, tendono ad esaurirsi rapidamente una volta entrati nell'organismo. La forma in spray è consigliabile in quanto permette un miglior tasso di assorbimento a livello sistemico.

Si consiglia di aggiungere sempre al cibo dei probiotici che servono per mantenere un buon tasso di assorbimento dei nutrienti, avere villi intestinali sani, mantenere in equilibrio la flora batterica, lenire le pareti intestinali e produrre le vitamine B fondamentali per il metabolismo energetico.

Esistono in commercio integratori di probiotici appositamente studiati appositamente per cani e gatti abbinati a prebiotici (frutto oligosaccaridi) che sono fibre solubili come l'inulina che danno nutrimento ai probiotici aiutandoli a crescere all'interno del colon.

E' importante sceglierne uno che abbia almeno 2 miliardi di CFU (le unità delle colonie di probiotici).

Leggi anche: Ansia e Stress nel tuo Cane? Migliora la Salute dell'Apparato Digerente con i Probiotici

Generalmente, dalla mia esperienza da naturopata, un'alimentazione che crea troppa infiammazione (acidità) e che è troppo alterata dalla cottura o contiene alimenti non destinati all'uso umano, crea le basi per lo sviluppo di questo fenomeno. La pelle troppo acida attira pulci, funghi, il pelo si infiamma (dermatiti), arriva l'artrosi, ecc. e poi si inizia a cercare a lungo la pomata o la cura per eliminare i sintomi.

Per chi collabara con un veterinario aperto ad approcci più naturali, suggerisco di passare ad una dieta disidratata Pure o quella pressata a freddo Bianco Line (sono più comodi e facili da gestire) aggiungendo probiotici e erbe depurative e mescolerei nel cibo un pò di aloe vera senza aloina (lenisce le pareti intestinali) fino alla scomparsa dei sintomi. Molti integratori a base di aloe contengono questa sostanza che si è rivelata irritante a livello delle mucose intestinali quindi meglio sceglierne uno che non la contenga.pianta di aloe vera

Attenzione: al cambio della dieta a volte succede che arrivi una temporanea diarrea, ma è completamente normale perchè i batteri intestinali devono adattarsi al nuovo cibo. Per ridurre al minimo questo temporaneo sintomo fare una transizione graduale.

 

 

 

 

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

 

Matea Skubic
Sull'autore Matea Skubic

Sono una grande amante di tutti gli animali, e ho due cani vivaci e una gatta capricciosa. Da sempre ero interessata nel vivere una vita sana. Avendo letto diversi libri sull'alimentazione salutare e adeguata per gli animali domestici, ho realizzato che sul mercato esisteva una scarsa disponibilità di integratori naturali per animali di qualità elevata. Per questo motivo offriamo nel nostro negozio Fitopets solo prodotti di qualità, che hanno dimostrato essere efficaci con gli animali domestici. Mi tengo aggiornata e partecipo a vari seminari sul tema della salute e della cura dei cani e dei gatti.

La più grande soddisfazione che posso realizzare è un proprietario contento e un pelosetto felice e in salute.

13 pensieri su “Perché il Cane si Lecca le Zampe e Come Risolvere la Causa Primaria”

  • santosuosso raffaella
    santosuosso raffaella novembre 6, 2016 alle 5:32 am

    Articolo molto interessante. E sicuramente che porta a riflettere sul comportamento del proprio cane o gatto.

    Replica
  • nerella

    Non riesco a farlo smettere ,neppure se lo Accontento in tutto l'unica soluzione e'il collaredella regina Margherita.

    Replica
  • Grazia

    L’articolo è interessante il mio cane lecca freneticamente la zampa anteriore ed ho scoperto che ha in’irritazione.si tratta di un soggetto allergico.qualsiasi cosa possa mettere sull’irritazione c’è il pericolo che lui lo lecchi.che fare?come evitare che continui a leccarsi?

    Replica
    • Admin

      Buonasera,
      grazie per il Suo commento. Ma si conosce la causa della reazione allergica? La invito a scrivere al nostro servizio clienti: [email protected] per una consulenza gratuita del nostro naturopata.
      Cordiali saluti

      Replica
  • Eleonora

    Xche il mio cane si lecca la parte alta della coda e a furia di leccarsi ha fatto venire rossa la parte...che fare in questi casi cosa mettere x alleviare l infiammazione??

    Replica
    • Admin

      Salve, potrebbe trattarsi di un problema di tipo ossessivo/compulsivo. Se il cane è ansioso, occorre cercare di togliere la causa ed aiutarlo con delle gocce dell'olio di CBD al 2.5% (www.fitoplus.it). Potrebbe essere necessario un collare affichè il cane non si lecchi per un certo periodo. Ne parli col suo veterinario. Tenga anche presente che abbiamo una lista di veterinari olistici (alternativi, ovvero che praticano la medicina integrata) nella nostra Guida Olistica per la Salute degli Animale, e può scaricarla qui: www.fitopets.com
      Se non ci sono fattori che possano alimentare l'atteggiamento ansioso, rivedrei la sua alimentazione,perchè forse ha un forte intolleranza che lo rende irrequito - seguendo i consigli nella Guida Olistica dovrebbe trovare delle chiare indicazioni in merito.

      Replica
  • Sabella Maria Cristina

    Il mio cane a marzo compie 3 anni,quando l'ho adottato a 4 mesi ho scoperto che aveva la rogna rossa, da allora, quando si stressa, per rumori, come quelli degli aerei, o perchè c'è un via vai di gente nel palazzo o per un rumore forte, lui incomincia a tirar fuori una puzza nauseante, come le puzzole, ha sempre avuto questo atteggiamento di leccarsi zampe e petto in modo ossessivo, anche se mi metto vicino a lui e lo accarezzo tranquillizzandolo, ma da un anno, lo fa così spesso che non capisco, perché lo fa di notte, a volte dura anche un'ora ... so che è una forma di stress, ma come posso aiutarlo ?

    Replica
  • Feola

    Buongiorno Il mio cane è arrivato dal canile dopo 10 anni trascorsi tutti li , Sulla zampa a una ferita che quando io lo lascio da sola inizia a leccarsi fino a farsi uscire il sangue ho provato di tutto ma non ho ancora trovato una soluzione grazie

    Replica
  • Raffaella

    Argomento molto interessante! Grazie

    Replica
  • Fabio

    Buon giorno
    Il mio golden retriever compirà tre anni a maggio. Fin da cucciolo è stato operato ad ambo i gomiti per displasia. Ancor oggi, a periodi, si lecca insistentemente e mordicchia le zampe anteriori: non capisco il motivo. Segue alimentazione specifica (dieta metabolica e mobilità)e assume integratori specifici per la problematica alle articolazioni. Come posso aiutarlo?
    Grazie

    Replica
    • lucijaanasimoniti
      lucijaanasimoniti gennaio 10, 2023 alle 2:34 pm

      Salve,
      grazie per la sua domanda. Le cause più comuni del leccamento delle zampe sono le allergie: allergie cutanee, allergie alimentari, allergeni ambientali.
      La pelle è solitamente rossa, infiammata e possono essere presenti anche eruzioni cutanee.
      Data l'anamnesi di problemi articolari, anche questa può essere una causa dell'eccessivo leccamento. Poiché le articolazioni dolorose non possono essere raggiunte, il cane lecca gli arti o la parte inferiore delle zampe per alleviare il dolore.
      Abbiamo a disposizione integratori sia per i problemi di allergia che per quelli articolari, ma suggeriamo che il cane venga prima visitato da un veterinario per determinarne la causa.
      Saluti, Fitopets

      Replica
Lascia un Commento