it en
Change your language here!

Perchè il Cane si Lecca le Zampe e Come Risolvere la Causa Primaria

Spesso, il cane tende a leccarsi ossessivamente le zampe e molti proprietari chiedono ai veterinari spiegazioni in merito a questo atteggiamento.

L’atto di leccarsi le zampe è uno dei comportamenti innati del cane ed è parte integrante del loro linguaggio corporeo. Il problema sorge però quando il cane si lecca eccessivamente le zampe.

Le cause possono essere ricercate in un’irritazione della zampa o in una manifestazione di noia e stress del cane. In alcuni cani, come si può immaginare, entrano in gioco entrambi i fattori. A volte tutto si risolve facilmente, ma in altri casi c'è bisogno di maggior tempo e dedizione.

Ci sono delle razze canine che tendono maggiormente a sviluppare problemi con le loro zampe rispetto ad altre. Tra queste razze troviamo sicuramente: labrador, terrier, barboncini, chihuahua e maltesi. In loro la problematica è più evidente perché, quando si leccano le zampe, la saliva tende a scolorire il pelo.

cane si lecca la zampa ossessivamenteSpesso, la tendenza a leccarsi ossessivamente le zampe può essere genetica e se i fratelli o i genitori condividono il problema, allora esso diventa un tratto distintivo della famiglia. Non c’è un modo per risolvere totalmente il problema, ma si possono attuare alcune accortezze che riescono a contenere il disturbo ossessivo e a renderlo un normale comportamento. I cani che sviluppano questo atteggiamento in età adulta hanno maggiori speranze di rispondere a stimoli ambientali, a cure alimentari e ad uno stile di vita diverso.

A volte, il cane tende a leccarsi ossessivamente le zampe in situazioni particolari come ad esempio quando è solo in casa. In una situazione simile è più semplice modificare tale atteggiamento. Quando il cane lecca sempre la stessa zampa, allora il problema va ricercato solo nel punto in cui lui lecca. Infatti, la zampa può essere ferita, irritata, ci possono essere schegge incastrate tra le dita, come per esempio un osso fratturato o ancora potrebbe avvertire un dolore causato da artrite, un tumore della pelle (nei cani più anziani) o un ascesso.

Occasionalmente, il cane può sviluppare una dermatite da sfregamento, dopo aver leccato la sua zampa ripetutamente. È sempre consigliabile verificare che questo atteggiamento non sia una manifestazione di un problema più grande. Se notiamo che il cane, in concomitanza a ciò, presenta altri fastidi più o meno gravi, allora il problema non è legato solo alla zampa. Infatti potrebbe esserci una forma di allergia o potrebbe essere stato punto da un animale come una pulce. Al veterinario spetta capire che tipo di problema si nasconde dietro il gesto di leccarsi la zampa ripetutamente.

Il proprietario del cane può semplificare il lavoro del veterinario tenendo un diario su cui segnare tutte le fasi del comportamento ossessivo del cane, la periodicità con cui si manifesta, quali eventi fanno sì che inizi il problema, in che momento della giornata il cane comincia a leccarsi le zampe (ad es. dopo una passeggiata) oltre a perdite o aumenti di peso del cane, il livello di attività del cane, anomalie nell’uso della zampa, ecc. I veterinari dispongono di una serie di strumenti per fare diagnosi tempestive e accurate, ma per individuare le cause di questo tipo di disturbo basta osservare lo stato di salute dell'animale e conoscere la sua storia.

Circa l’80% dei casi si risolve facilmente e non implica la presenza di un disturbo più importante. In altri casi può capitare che ci si trovi dinnanzi ad infezioni fungine, cane allergicodisturbi del sistema immunitario, rogna, ecc. Le allergie sono tra i motivi più comuni per i cani che si leccano le zampe. Il fattore scatenante delle allergie è da ricercare in ciò che il cane inala: polline, muffe varie, ecc. I cani sono sensibili agli allergeni presenti nell’ambiente circostante, proprio come capita a noi esseri umani. Quando il cane è affetto da allergie, tutto il corpo ne risente e in modo particolare il pelo. Talvolta però, il cane entra in contatto con sostanze irritanti soltanto con le zampe e di conseguenza, l’irritazione si manifesterà solo in quel determinato punto.

Le allergie alimentari causano raramente fastidi alle zampe, ma possono essere la causa principale per cui il sistema immunitario sia così debole e quindi molto piu' sensibile a tutta una serie di sostanze irritanti o allergeni. Un esame del sangue può chiarirci dubbi sull’eventuale presenza di intolleranze a particolari alimenti. Spesso è sufficiente eliminare glutine e/o latticini o ancora meglio eliminare le crocchette e passare ad una dieta barf (cruda) o  disidratata (Pure).

Più di frequentente, il cane si lecca ossessivamente le zampe quando sono presenti pulci nel pelo. Anche noia e stress sono tra le cause di questo disturbo. In tal caso, per risolvere il problema, è necessario cambiare lo stile di vita dell’animale e renderlo più movimentato e attivo.

Nei cani più anziani si manifestano dolori ossei dovuti all’artrite che portano il cane a leccarsi continuamente le zampe. Quando le zampe sono troppo umide si possono sviluppare infezioni da funghi che causano odori sgradevoli e prurito. Le infezioni si curano con l’assunzione di antibiotici. Anche gli antistaminici possono aiutare ad alleviare pruriti e fastidi alle zampe del nostro animale ma alla fine è sempre meglio ricorerrere a rimedi più naturali a lungo termine come probiotici e argento colloidale .

L'argento colloidale si è rivelato sin dall'antichità un potentissimo antibiotico naturale in grado di eliminare batteri, funghi, virus e parassiti ossidando le loro pareti cellulari e quindi rendendoli inattivi. E' estremamente efficace contro infezioni (staphylococcus aureos, pseudonomas aureoginosa ecc) ed infiammazioni aiutando la rigenerazione cellulare.

Si consiglia di scegliere un prodotto a base di argento colloidale con produzione di ioni argento a lunga durata in quanto questi ultimi, essendo molto instabili, tendono ad esaurirsi rapidamente una volta entrati nell'organismo. La forma in spray è consigliabile in quanto permette un miglior tasso di assorbimento a livello sistemico.

Si consiglia di aggiungere sempre al cibo dei probiotici che servono per mantenere un buon tasso di assorbimento dei nutrienti, avere villi intestinali sani, mantenere in equilibrio la flora batterica, lenire le pareti intestinali e produrre le vitamine B fondamentali per il metabolismo energetico.

Esistono in commercio integratori di probiotici appositamente studiati appositamente per cani e gatti abbinati a prebiotici (frutto oligosaccaridi) che sono fibre solubili come l'inulina che danno nutrimento ai probiotici aiutandoli a crescere all'interno del colon.

E' importante sceglierne uno che abbia almeno 2 miliardi di CFU (le unità delle colonie di probiotici).

Generalmente, dalla mia esperienza da naturopata, un'alimentazione che crea troppa infiammazione (acidità) e che è troppo alterata dalla cottura o contiene alimenti non destinati all'uso umano, crea le basi per lo sviluppo di questo fenomeno. La pelle troppo acida attira pulci, funghi, il pelo si infiamma (dermatiti), arriva l'artrosi, ecc. e poi si inizia a cercare a lungo la pomata o la cura per eliminare i sintomi.

Per chi collobara con un veterinario aperto ad approcci più naturali, suggerisco di passare ad una dieta disidratata Pure (è più comoda e facile) aggiungendo probiotici e erbe depurative e mescolerei nel cibo un pò di aloe vera senza aloina (lenisce le pareti intestinali) fino alla scomparsa dei sintomi. Molti integratori a base di aloe contengono questa sostanza che si è rivelata irritante a livello delle mucose intestinali quindi meglio sceglierne uno che non la contenga.

Attenzione: al cambio della dieta spesso succede che arrivi la diarrea, ma è completamente normale perchè i batteri intestinali devono adattarsi al nuovo cibo. Per ridurre al minimo questo temporaneo sintomo fare una transizione graduale.

 

 

2 pensieri su “Perchè il Cane si Lecca le Zampe e Come Risolvere la Causa Primaria”

Lascia un Commento