Change your language here!

Servizio gratuito numero


Mio Cane/gatto Continua a Grattarsi, Come Posso Alleviare il Prurito?

Notti insonni, durante le quali si cerca ogni mezzo possibile per impedire al cane di grattarsi. Per animali e proprietari un prurito continuo è un peso e rende la convivenza con gli animali che ne soffrono quasi insopportabile. Zampe morsicate a sangue, punti sensibili grattati e purulenti, labbra sbucciate sono alcuni dei risultati di un continuo prurito.

La pelle è l’organo emuntore, ovvero organo deputato all’eliminazione di scarti di scorie e tossine, più esteso del corpo e dietro al prurito si nasconde una problematica interna più profonda.

In medicina allopatica solitamente viene consigliato il cortisone e poi si finisce per prenderlo a vita perché, appena si smette di somministrarlo, il sintomo ritorna. Anziché cercare di inibire il sintomo, per prima cosa sarebbe utile individuarne le cause e prima di somministrare al proprio animale dei farmaci, spesso basta cambiare l’alimentazione o, per avere dei miglioramenti, eliminare gli elementi che causano allergie.

Le cause del prurito negli animali possono essere molteplici. Le più comuni sono riconducibili a secchezza cutanea, stress, caldo. In altri casi invece potrebbero essere correlate a parassiti, intolleranze alimentari, dermatite e rogna.

I Vari Tipi di Dermatite

Le cause di dermatite negli animali sono diverse, ma tutte di tipo reattivo a sollecitazioni ambientali, considerando che sono diversi i processi infiammatori.

  • Dermatite allergica da intolleranze alimentari;
  • Dermatite allergica da pulci;
  • Dermatite da infestazione di parassiti;
  • Dermatite da lesioni batteriche;
  • Dermatite da contatto provocata da esposizione ad agenti chimici: detergenti aggressivi, antiparassitari chimici;
  • Dermatite seborroica;
  • Dermatite acuta da intossicazione, si manifesta quando l’animale ha ingerito sostanze tossiche, oppure ha fatto una cura farmacologica prolungata.

Esiste anche la dermatite pio-traumatica chiamata anche hot spot è un’infiammazione della pelle molto diffusa nel cane. Nei gatti un forte prurito è più raro. Si manifesta soprattutto d’estate quando il calore può ostacolare la ventilazione del mantello dell’animale. 

Le possibili cause di una dermatite pio traumatica sono lesioni batteriche, allergie, alimentazione squilibrata, intolleranze alimentari, malattie ormonali, parassiti. È possibile si manifesti nei gatti un'intolleranza al tipo di sabbia o ad un detergente per la pulizia della casa.

Le razze più colpite sono il Pastore tedesco, il San Bernardo, il Chow Chow e il Terranuova.

Cosa Fare se il Cane/Gatto Continua a Grattarsi?

Dapprima è necessario individuare la causa ed eliminare il fattore scatenante. La dermatite è un tentativo di depurare il corpo dalle tossine e, se si continua solo a soffocare il sintomo con farmaci senza eliminare la vera causa del disturbo, il sintomo verrà zittito temporaneamente, ma presto il problema si ripresenterà.

Alimentazione Naturale

La migliore prevenzione è scegliere un’alimentazione più naturale possibile, evitare i cibi industriali, meglio i cibi senza allergeni, senza additivi e senza conservanti. I cani e i gatti alimentati in maniera corretta, con cibo di qualità, hanno un sistema immunitario forte.

Gli additivi, le micotossine e i metalli pesanti contenuti nelle alimentazioni industriali pro-infiammatoria, come le crocchette, causano intossicazioni alimentari, intolleranze, allergie, provocando disbiosi intestinali e dermatiti nei nostri amici a quattro zampe. Evitare gli allergeni come i cereali, prodotti caseari e le noci.

Evitare i Prodotti Chimici

Scegliere antiparassitari naturali: senza tossine, additivi, né pesticidi, che non hanno effetto nocivo per gli animali e per l’ambiente.

Evitare i richiami di vaccinazioni: secondo uno studio condotto dalla Canine Health Concern, il 46,2% dei cani sottoposti alla ricerca, hanno iniziato un problema di pelle, entro tre mesi dalla vaccinazione. (1) E la ricerca condotta da Frick e Brooks (2), nel 1983 illustra graficamente che i problemi cutanei possono essere indotti da vaccini.

Eliminare i prodotti chimici di uso domestico. Detersivi, profumi, deodoranti, prodotti per la lavanderia e detergenti per piastrelle sono carichi di elementi chimici non regolamentati e non testati e causano problemi alla pelle.

Usare coperte di fibre naturali, come il cotone, niente fibre sintetiche.

Usare acqua pura, l’acqua dei rubinetti è priva di batteri, ma spesso non è priva di metalli pesanti.

Il Migliore Rimedio Naturale per la Dermatite

Per problemi di dermatite, è indicato l’olio di fegato di Chimera.

L’olio di fegato di Chimera, è un olio raro e prezioso, che riduce l’infiammazione e dà sollievo alle irritazioni della dermatite. Questo olio è estremamente ricco di lipidi biologicamente attivi (alchigliceroli), con potere antinfiammatorio, contiene steroli vegetali e antiossidanti naturali, supporta i vasi sanguigni, è arricchito da vitamine liposolubili e chinoni, da acidi grassi come omega 3, omega 4, omega 6, omega 7, omega 9 e omega 11.

La maggior parte degli oli in commercio derivano da pesci di purezza variabile e, non sempre, sicura. Inoltre, vengono destinati a trasformazioni industriali eccessive.

L’olio di Chimera è ricavato da pesci che nuotano in acque incontaminate norvegesi, pertanto, non richiede lunghi trattamenti. Il segreto dell’olio di fegato di chimera è la sua invidiabile purezza. E’ una fonte di acidi grassi, vitamine liposolubili, fitosteroli e alchigliceroli.

L’olio di Chimera selvatico non trattato chimicamente è indubbiamente il più puro e ricco di sostanze naturali.

Prevenzione
Per concludere, possiamo affermare che la sinergia di dieta sana, probiotici specifici per gli animali di ottima qualità e una disintossicazione periodica con le erbe contribuisce alla salute ottimale del nostro animale.

 

Riferimenti:

(1) https://caninehealthconcern.wordpress.com/2017/03/08/canine-health-concern-vaccine-survey-how-vaccines-harm-our-dogs/

(2) Frick OL, Bruce DL, Immoglobulin E antibodies to pollens augmented in dogs by virus vaccines. Am J Vet Res 44:440, 1981.

 

Lascia un Commento