it en
Change your language here!

Insufficienza Renale nei Gatti: si può guarire con cure naturali?

gatto sul tavolo veterinario esami dei reniI reni dei gatti, solitamente, iniziano a lavorare poco o male con l’avanzare dell’età, facendo sorgere, così, i disturbi renali. Questi disturbi, quando non trattati, possono portare a una serie di problemi di salute al micio.

I reni del gatto svolgono molte funzioni importanti: aiutano a gestire la pressione sanguigna, a produrre ormoni, a stimolare il midollo osseo a produrre più globuli rossi e a rimuovere i rifiuti dal sangue.

Molto comune e grave, tra i gatti anziani, è la malattia renale cronica. I  gatti anziani non sono gli unici a rischio: anche i più giovani possono nascere con malattie renali o svilupparne una cronica quando non venga curata correttamente un’insufficienza renale acuta.

La malattia renale acuta è solitamente improvvisa: i reni smettono in modo abbastanza repentino di funzionare, causando quello che viene comunemente chiamato blocco renale. E’ più facile da diagnosticare perché l’animale riduce drasticamente la produzione di urina.

La malattia renale cronica è la perdita persistente della funzione renale nel tempo. Essa è più difficile da diagnosticare, perché si manifesta in maniera graduale. L’insufficienza renale cronica porta l’animale all’uremia, la condizione di presenza di urea e altri prodotti di scarto nel sangue.

Alcune razze di gatti sembrano essere più predisposte allo sviluppo di malattie renali croniche, tra queste il Maine coon, l' abissino, il persiano, il siamese e il birmano.  

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

I Reni sono molto Importanti per la Salute

Quando sono sani, i reni svolgono molte funzioni importanti, in particolare filtrano le impurità dal sangue. L'urina prodotta nei reni viene trasportata alla vescica dagli ureteri e dalla vescica urinaria all’esterno dall'uretra. 

I disturbi renali riducono, dunque, la possibilità di eliminare le scorie attraverso le urine, con la conseguente intossicazione sanguigna e del corpo. Di conseguenza, i problemi con la funzione renale possono comportare una varietà di disturbi alla salute del gatto.

 

Per Quale Motivo è Sempre più Diffusa l’Insufficienza Renale nei Gatti?

illustrazione anatomia del gatto

Oggigiorno vi è un numero sempre crescente di casi di insufficienza renale negli animali. Ciò è una conseguenza ovvia,  dettata dal fatto che gli animali domestici vengono esposti sempre più ad una moltitudine di tossine provenienti dall’alimentazione, dai farmaci e dall’ambiente.

L'accumulo di sostanze inquinanti, chimiche, tossiche e dannose, che non vengono completamente eliminate dalle funzioni metaboliche, crea  accumuli di scorie tossiche nell’organismo e sovraccarica gli organi emuntori, compresi i reni.

Le principali cause della malattia renale cronica comprendono: 

  • ♦ esposizione ai metalli pesanti;
  • ♦ esposizione a tossine;
  • ♦ infezioni batteriche croniche ai reni;
  • ♦ alcuni farmaci, in particolare i FANS (antinfiammatori non steroidei) e alcuni antibiotici nefrotossici;
  • ♦ ipertensione;
  • ♦ disturbi del sistema immunitario;
  • ♦ un episodio renale acuto che può danneggiare gli organi e portare a un problema renale cronico;
  • ♦ ostruzione cronica del tratto urinario.

Ci sono anche alcune malattie infettive come la FIV e la leucemia felina che possono danneggiare i reni. Altre cause possono essere la malformazione dei reni alla nascita e malattia renale policistica congenita.

Se si Tiene alla Salute del Proprio Gatto, Bisogna Evitare questo Cibo

Bisogna fare molta attenzione al cibo che si somministra ai propri gatti. La cosa più semplice che si possa fare per la salute dei loro reni è evitare di dare loro crocchette, perché, essendo secche, disidratano molto il corpo. Inoltre, generalmente, esse vengono estruse, ovvero scaldate a temperature elevate: in questo modo vengono distrutte quasi tutte le sostanze nutritive come vitamine, minerali, aminoacidi e sostanze vegetali (1).

Le tossine escrete attraverso i reni diventano altamente concentrate in animali cronicamente disidratati e possono danneggiare il sistema di filtrazione dei reni. Allo stesso modo, si possono formare particelle minerali che causano blocchi e irritazioni del tratto urinario.

È molto importante garantire ai gatti acqua filtrata e in grandi dosi ogni giorno e disintossicare periodicamente i loro  reni, con le erbe quali cardo mariano, radice di dente di leone, bardana, mallo di noce nera, uva ursina e origano.

È bene scegliere un’alimentazione sana per il proprio gatto, senza additivi chimici; al posto delle crocchette, è preferibile una dieta umida, con ingredienti di grado alimentare umano, senza aggiunta di additivi, conservanti e coloranti.

Una dieta ricca di cibi trasformati, troppo cotti e pieni di additivi, non è salutare per gli animali domestici, poiché può creare infiammazioni e trasformare i grassi in sostanze carcinogene e tossiche (2) (3).

Il cibo secco va evitato, a meno che non sia pressato a freddo e privo di additivi chimici. 

Oltre all’alimentazione, bisogna fare molta attenzione anche a sostanze altamente velenose per i reni del gatto, come antigelo, piante tossiche come i gigli, pesticidi, detergenti liquidi e farmaci umani.

Per concludere, si può guarire dalla insufficienza renale solamente con un approccio olistico, quindi occorre modificare dieta, assumere sostanze integrative che sostengono le funzioni renali e la digestione in generale, ma tenendo presente che se la malattia è in stadio avanzato, si possono eliminare i sintomi, ma il gatto rimarrà sempre predisposto a questo problema, quindi è imperativo seguire con disciplina un'alimentazione adeguata con probiotici, enzimi digestivi e fitonutrienti vari di supporto.

Leggi anche: Come Liberare i Nostri Animali da Scorie e Tossine in Sicurezza

 

Segnali da Tenere in Considerazione

  • ♦ Minzione frequente: è un segno che avvisa che l’organismo del micio non è più in grado di trattenere l'acqua. Se il gatto urina fuori dalla lettiera, si ha un altro segnale del problema.
  • ♦ Urine insanguinate o torbide.
  • ♦ Assunzione di molta acqua: questo significa che il gatto sta cercando di rimpiazzare il fluido che ha perso urinando.
  • ♦ Infezioni batteriche alla vescica e ai reni: queste si sviluppano più facilmente nell'urina diluita prodotta da reni danneggiati.
  • ♦ Diminuzione dell'appetito, con conseguente perdita di peso: la perdita di importanti proteine ​​e vitamine nelle urine può contribuire al metabolismo anormale e alla perdita di appetito.
  • ♦ Letargia dovuta all’accumulo di prodotti di scarto e altri composti nel sangue.
  • ♦ Ulcere alla bocca, specialmente sulle gengive e sulla lingua.
  • ♦ Alitosi con un odore simile all'ammoniaca.
  • ♦ Lingua di colore brunastro.
  • ♦ Stipsi.

 

Le Erbe per Migliorare la Salute dei Reni

gatto sano che gioca sul prato

Per favorire il processo di disintossicazione nell'organismo dei gatti, si possono utilizzare alcune erbe per facilitare l’uscita di scarti e tossine.

Erica: a questa pianta vengono attribuite proprietà diuretiche, antisettiche, sudorifere, secretive, antireumatiche e decongestionanti (4), (5). Infatti, è benefica per  il tratto urinario perché fortemente diuretica e antisettica e disinfettante. Efficace contro calcoli renali e renella, pielite, colibatteri nell'urina nonché contro l’infiammazione. 

Tarassaco: essendo un buon diuretico, il tarassaco stimola i reni, aumenta la quantità dell'urina e favorisce l'eliminazione delle sostanze di rifiuto e delle tossine. Contiene la taraxicina, grazie a cui sviluppa le sue proprietà toniche e digestive, flavonoidi, responsabili dell'attività diuretica, triterpeni, carotenoidi, cumarine, minerali (potassio, calcio), mucillagini, inulina e vitamine A, B, C (6),(7).

Uva ursina: è un importante antisettico delle vie urinarie, utile ogni qualvolta vi sia un'infiammazione o un'infezione, in quanto è in grado di determinare un’azione antisettica e soprattutto di calmare lo stimolo continuo della minzione e il dolore ad esso legato (8,9).

Ginepro:è un digestivo coadiuvante i reni affaticati ed è un forte diuretico (10).

Queste erbe, in sinergia tra di loro, costituiscono un’eccellente miscela naturale in caso di problemi ai reni nei gatti e anche nei cani.

In conclusione, con una dieta sana e accuratamente selezionata, con molta acqua fresca e pulita, una disintossicazione dei reni e dell’organismo, un ambiente sereno e controlli regolari, si può favorire la salute dei reni del gatto e aiutarlo a vivere bene.

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che il tuo animale domestico potrebbe incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

 

Riferimenti:

Aljaz Vavpetic
Sull'autore Aljaz Vavpetic
Naturopata Riza e Counselor Gestalt che studia e si dedica al benessere olistico dal 1999. Inizialmente offriva consulenze dal vivo nel suo studio, poi riconoscendo una grande mancanza di integratori di qualità senza additivi e antiagglomeranti, ha deciso nel 2013 ad aprire due negozi online con prodotti naturali difficili da reperire e con proprietà naturali fuori dal comune. Dopo oltre 5000 consulenze, diventa autore della "Guida Olistica per la Salute" con oltre 100 programmi naturali per aiutare contro i comuni disagi moderni, e della "Guida Olistica per la Salute degli Animali", che sono le raccolte più complete di approcci naturali olistici online in Europa. Entrambe le guide vengono aggiornate ogni mese e spedite gratuitamente a chi lo segue via newsletter.

2 pensieri su “Insufficienza Renale nei Gatti: si può guarire con cure naturali?”

  • Andrea

    Bell'articolo, avrei una domanda.
    In caso di insufficienza renale Cronica, è consigliato somministrare il Nieren Vital ogni giorno, invece che fare cicli di 10 giorni al mese? (come indicato nel prodotto ho visto).

    Grazie, buon lavoro

    Replica
    • Admin

      Buongiorno,
      sì assolutamente, in caso di insufficienza renale cronica si consiglia, con approvazione del veterinario, di fare un ciclo con Relivel per un mese, poi di nuovo Nieren Vital e così ciclicamente per un paio di volte. Poi di base il Nieren Vital si dovrebbe usare a lungo termine.
      Per ulteriori informazioni La invito a scaricare la nostra consulenza gratuita cliccando qui: https://www.fitopets.com/consulenza-gratuita/
      Troverà le indicazioni specifiche sotto la voce Insufficienza Renale e invece all'inizio il nostro programma di salute base che suggeriamo anche di seguire, se possibile, perché potenzia l'efficacia degli integratori.

      Cordiali saluti

      Replica
Lascia un Commento